lunedì, 17 Febbraio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Maltempo, chiesto lo stato di...

Maltempo, chiesto lo stato di emergenza per la Toscana

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha chiesto lo stato di emergenza per i danni provocati sulla costa e sulle isole dall’ondata di maltempo del 28 e 29 ottobre. "Disponibile a fare da commissario". Dalla Regione i primi 5 milioni per gli interventi urgenti

-

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha chiesto lo stato di emergenza per i danni provocati sulla fascia costiera dall’ondata di maltempo del 28 e 29 ottobre, dicendosi disponibile a fare da commissario se il Governo accetterà la richiesta. La Regione intanto stanzierà 5 milioni di euro per gli interventi di ripristino più urgenti. È quanto annunciato oggi da Rossi al termine di un sopralluogo nelle zone colpite.

DANNI SULLA COSTA E SULLE ISOLE

Già ieri il governatore aveva firmato la richiesta di stato di emergenza di rilievo nazionale indirizzata al capo del Dipartimento della Protezione civile nazionale. Forti piogge (fino a 240mm nelle 24 ore) e raffiche di vento anche superiori ai 150 km/h si erano abbattute sulle aree costiere della Toscana, sull’Isola d’Elba e l’Isola del Giglio domenica e lunedì scorsi, lasciando dietro di sé seri danni ambientali e all’agricoltura.

“Se, come spero, ci sarà concesso lo stato di emergenza nazionale richiesto ieri e se verrò nominato commissario, ruolo che sono disponibile a ricoprire, dal giorno seguente comincerò a lavorare per riparare ai danni e ripascere le spiagge erose”, ha detto Rossi al termine del sopralluogo di stamani tra Piombino e Follonica, prima di incontrare gli amministratori locali a Grosseto.

Lo stato di emergenza nazionale permetterebbe di attivare procedure semplificate per intervenire con tempi più rapidi, così da tentare di salvare la stagione balneare 2019. Se la richiesta non dovesse essere accolta, ha precisato il governatore, “Allora temo non riusciremo ad essere pronti per la stagione estiva 2019 perché per le valutazioni ambientali, per redigere i progetti e andare a gara con le procedure ordinarie ci vogliono almeno sei mesi”.

LA CONTA DEI DANNI DEL MALTEMPO IN TOSCANA

La Regione, per il momento, interverrà con fondi propri: domani il Consiglio regionale sarà chiamato a deliberare sulla richiesta di un primo stanziamento da 5 milioni di euro. Stime precise ancora non ce ne sono, province e geni civili sono al lavoro per inviarle entro stasera, ma la situazione della Toscana è stata paragonata da Rossi ai danni subiti negli stessi giorni da Emilia Romagna e Lombardia, che ne ha dichiarati per 40 milioni di euro.

Ultime notizie

Incontro con Tomàs Saraceno al cinema Odeon di Firenze

Un documentario e una conversazione aperta al pubblico. Come partecipare all'incontro con l'artista e architetto argentino, protagonista della nuova grande mostra di Palazzo Strozzi

Meyer per amico: gli eventi dell’open day 2020

Cosa non perdere durante la grande festa per bambini dell’ospedale pediatrico di Firenze: magia, sport, personaggi dei cartoon e tanti laboratori. Ingresso gratuito

La bistecca alla fiorentina di Steak Home

Una particolare frollatura e un'esperienza gastronomica dedicata al mondo della ciccia. La nostra recensione su Steak Home di Corso Tintori, dove mangiare una bistecca in compagnia

Gli eventi di Many possible cities alla Manifattura Tabacchi

Arte, musica, incontri e cinema a ingresso gratuito: nell'ex complesso industriale fiorentino torna il festival dedicato al futuro delle nostre città, tra rigenerazione urbana e scelte green