domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Mattei riceve il Console del...

Mattei riceve il Console del Perù

Incontro tra Presidente Consiglio provinciale Mattei e Console Generale del Perù

-

Il Presidente del Consiglio provinciale di Firenze Massimo Mattei ha ricevuto, in Palazzo Medici Riccardi, il Console Generale del Perù, Ambasciatore Walter Negreiros Portella per gettare le basi per la realizzazione di una Newsletter periodica da inviare ai peruviani residenti in Provincia che dovrebbe educare i cittadini sudamericani ad un comportamento civile e corretto all’interno della società fiorentina.

L’Ambasciatore Negreiros Portella, appoggiando il progetto, ha sottolineato che il periodico può essere uno strumento adeguato per migliorare l’inserimento della comunità peruviana a Firenze e Provincia. In Regione sono tra i 18 ed i 20.000 i peruviani presenti. In Provincia la cifra oscilla tra 8 e 10.000 peruviani.

Anche il Presidente Mattei ha dato pieno sostegno all’iniziativa ed ha convenuto con l’Ambasciatore l’importanza di una maggiore integrazione della comunità peruviana e della presenza del Console con le autorità cittadine e provinciali.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm