Nel cuore di uno dei quartieri più “rossi” della città. Salvini è a Firenze, lunedì primo aprile, per una giornata divisa tra appuntamenti elettorali, in vista delle amministrative di maggio, e impegni istituzionali. Un veloce passaggio del vicepremier nel capoluogo toscano, iniziato già nel weekend a Villa Le Piazzole, dove ha incontrato il premier Conte. Ecco il programma della giornata fiorentina.

Ore 12.00 Salvini in piazza dei Tigli

Per l’inizio della campagna elettorale del candidato sindaco di centrodestra Ubaldo Bocci è stata scelta la periferia, in particolare il quartiere dell’Isolotto. Alle ore 12.00, in piazza dei Tigli a pochi passi dal cuore “storico” di questo rione nato ai tempi di La Pira, arriverà il vicepremier per sostenere la candidatura dell’imprenditore, ex presidente Unitalsi e nel consiglio di amministrazione del colosso finanziario Azimut.

Preferisco partire dalle periferie – ha spiegato Salvini ai microfoni di Lady Radio – magari qualcuno preferisce le campagne elettorali che partono dal salotto, dal centro storico, dove tutto funziona, dove tutto è bello. Firenze non è solo il centro storico: partiamo da dove le amministrazioni di sinistra hanno avuto meno attenzione”. Sempre in diretta su Lady Radio, ha aggiunto, riferendosi alla  candidatura di Bocci  “penso che sia la prima volta che il centrodestra unito e compatto dà un’alternativa alla città, credendoci. Poi sceglieranno i fiorentini”.

Striscioni anti-Salvini all’Isolotto

In piazza dei Tigli, già nelle prime ore della mattina, si sono schierate pattuglie e camionette di polizia e carabinieri, mentre alle finestre delle case e ai balconi sono comparsi striscioni e bandiere della pace. “No razzismo a Firenze”, “Vogliamo un mondo senza odio”, “Firenze aperta ai migranti”, sono alcune delle frasi scritte dai cittadini.

Salvini Firenze piazza dei Tigli striscioni

Primo pomeriggio, il vicepremier in Prefettura

A questo appuntamento elettorale si è poi aggiunto un impegno istituzionale. Nel primo pomeriggio il ministro dell’Interno sarà in Prefettura per la sottoscrizione di un protocollo anti-usura e qui incontrerà tutti i prefetti delle province toscane. Successivamente partirà per Como, dov’è atteso alle 18.00 per un incontro con i cittadini.