sabato, 27 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Maxi sequestro di giocattoli

Maxi sequestro di giocattoli

La GdF ha seqestrato un quantitativo di oltre 630 mila giocattoli provenienti dalla Cina e destinati alla distribuzione soprattutto nelle edicole. L'intervento delle fiamme gialle ha consentito l'immediato ritiro dei prodotti dal mercato. La titolare della ditta destinataeria dei giocattoli, una donna cinese, è stat denunciata ma si è resa irreperibile.

-

Grazie al lavoro dei militari del Nucleo Operativo del gruppo di Firenze, è stato possibile localizzare l’ingente quantitativo di giocatoli, stoccato in un magazzino nel Comune di Sesto Fiorentino, riconducibile ad una società che opera nel settore della logistica.

L’intervento delle fiamme gialle ha consentito l’immeditato ritiro dei prodotti dal mercato. Nei prossimi giorni, alcuni campioni della merce saranno analizzati da esperti dell’Istituto Superiore di Sanita’, al fine di riscontrare l’eventuale uso di sostanze tossiche nel ciclo di produzione.

Destinataria finale dei giocattoli è risultata essere una ditta individuale con la sede legale a Sesto Fiorentino, la cui titolare, una donna cinese, denunciata, si è resa irreperibile.

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno