martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Misericordia di Firenze, rientro ufficiale...

Misericordia di Firenze, rientro ufficiale nella confederazione nazionale

È stato ufficializzato oggi il rientro della Misericrodia fiorentina nella confederazione nazionale delle Misericordie d'Italia. In questa occasione è stato anche presentato il nuovo statuto che porterà al rinnovo di tutte le cariche della confederazione.

-

La Misericordia di Firenze è di nuovo dentro alla confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia. E adesso si cambia anche lo statuto.

DI NUOVO NELLA CONFEDERAZIONE. E’ stato ufficializzato oggi nel corso di una conferenza stampa il rientro ufficiale della Misericordia di Firenze nella confederazione. Erano presenti il provveditore della Misericordia fiorenetina Andrea Ceccherini e il presidente confederale Roberto Trucchi. “Siamo felici di poter rientrare nella ‘casa comune’ – ha spiegato Ceccherini – e di poter tornare a dare il nostro contributo, anche se vogliamo farlo in punta di piedi, con spirito di servizio. Intendiamo contribuire a creare un clima di collaborazione fra tutte le parti”.

UNA DECISIONE UNANIME. “Venerdì scorso a Roma – ha spiegato il presidente Trucchi – il consiglio nazionale delle Misericordie ha approvato all’unanimità il rientro nella confederazione dell’Arciconfraternita di Firenze ed è con grande soddisfazione che riaccogliamo al nostro interno la ‘Misericordia madre’: oggi è davvero una giornata di gioia”.

IL NUOVO STATUTO. Nell’occasione è stato anche presentato anche il nuovo Statuto confederale, approvato il 24 settembre, che presenta delle sostanziali modifiche e che porterà al rinnovo di tutte le cariche della confederazione. Da oggi potrà votare solo chi avrà rispetttato gli obblighi statutari: le Misericordie che non saranno in regola con i pagamenti delle quote perderanno i diritti sociali. “Ci sarà una diversa contribuzione – ha spiegato Ceccherini – una parte fissa che sarà di fatto la quota sociale e una parte variabile in relazione alla capacità contributiva di ogni singola Misericordia”. Poi è stato introdotto anche un nuovo organo, il consiglio dei saggi, che tra le altre cose avrà il compito di sovraintendere alla salvaguardia dei principi ispiratori del Movimento.

E LA MISERICORDIA DI RIFREDI?. A chi gli chiedeva dell’altra Misericordia fuoriuscita dalla Confederazione, quella di Rifredi, il presidente Trucchi ha risposto “noi non abbiamo allontanato nessuno, né abbiamo mai chiuso le porte. Spero che Rifredi abbia interesse a rientrare; se così sarà dovremo cominciare a ragionare, come abbiamo fatto con Firenze”. “Ora ci aspettiamo il rientro in Confederazione anche della Misericordia di Rifredi” ha detto invece Ceccherini.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo