sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Monti a Firenze per il...

Monti a Firenze per il Festival d’Europa

Il capoluogo toscano si colora di blu per la seconda edizione della manifestazione. Oltre al professore, attesi Martin Schulz e Jose Manuel Barroso. Torna anche la Notte Blu.

-

Il Festival d’Europa raddoppia. Dopo il successo della prima edizione, la manifestazione torna a Firenze dal 7 al 12 maggio prossimi. L’evento – spiegano da Palazzo Vecchio – si propone di mettere in risalto la “vocazione europea” del capoluogo toscano che torna ad essere, per cinque giorni, capitale del vecchio continente. Firenze sarà per la seconda volta luogo di elaborazione e riflessione sull’Europa di domani, laboratorio della comunicazione tra Unione Europea e cittadini, vetrina delle attività dell’Unione e dei suoi Stati membri. Ricordiamo anche che a Firenze ha sede l’unica istituzione accademica europea, l’Istituto Universitario Europeo, fondata dagli Stati membri delle Comunità europee.

INCONTRO E CONFRONTO. “In un momento tanto significativo per la storia del processo di integrazione europeo – ha sottolineato l’assessore alle politiche europee Cristina Giachi – la nostra città ospita la seconda edizione del Festival d’Europa, appuntamento annuale di incontro, confronto e riflessione su alcuni dei principali dossier all’attenzione delle istituzioni comunitarie. Firenze sarà luogo di elaborazione e riflessione sull’Europa di domani. Laboratorio della comunicazione dell’Unione Europea ai cittadini. Vetrina delle attività dell’Unione Europea e dei suoi Stati membri. L’edizione 2013 punta su iniziative per aumentare e valorizzare la partecipazione dei cittadini, incoraggiarli ad essere protagonisti attivi. Per questo motivo (visto anche che il 2013 è l’anno della cittadinanza europea) i temi del Festival saranno partecipazione, cittadinanza, tasso di democraticità delle istituzioni”.

LE LOCATION. Il Festival si svolgerà in numerose location cittadine tra le quali Palazzo Vecchio, l’Auditorium di S. Apollonia, Le Murate, il Palagio di Parte Guelfa, la Fortezza da Basso e avrà un format diffuso e partecipato. Ricordiamo che il 2013 sarà anche l’Anno europeo dei cittadini, nell’occasione il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri sta inserendo nel proprio calendario appuntamenti mirati che si terranno a Firenze proprio durante il Festival d’Europa. Il cuore dell’iniziativa è rappresentato da “The State of the Union”, evento organizzato dall’Istituto Universitario Europeo, nella quale economisti, accademici ed altre figure di primo piano del panorama internazionale discuteranno al massimo livello del progresso fatto sul cammino dell’integrazione europea dopo il Trattato di Lisbona. “The State of the Union” si svolgerà il 9 maggio 2013, anniversario della Dichiarazione Schumann, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. L’edizione 2013 della conferenza è incentrata su due aree tematiche – “Istituzioni e Governance Democratica” e “Migrazioni e Cittadinanza”.

PARTECIPANTI. Tra i partecipanti che hanno confermato la loro presenza: José Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea, Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo, Mario Monti, presidente del consiglio italiano, Pedro Passos Coelho, Primo Ministro Portoghese, Rosen Plevneliev, presidente della Repubblica di Bulgaria, Manuel Valls, Ministro degli Interni Francese, Najat Vallaud-Belkacem, Ministro per i Diritti delle Donne e Portavoce del Governo Francese, Emma Bonino, Vicepresidente del Senato Italiano, ed ex Commissario Europeo, Giuliano Amato, presidente della Scuola Superiore Sant’Anna ed ex Presidente del Consiglio Italiano. Maggiori informazioni sul sito ufficiale: http://stateoftheunion.eui.eu/. Altro appuntamento che porterà nella nostra regione rappresentanti di diversi paesi europei è il convegno “La governance del sistema dei controlli nell’ambito della lotta alle frodi all’UE”. L’evento, che si terrà alla Fortezza da Basso di Firenze il 9 e il 10 maggio prossimi, è organizzato da Regione Toscana insieme al Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

FIRENZE IN BLU. Per tutta la durata del Festival, Firenze si colorerà di blu, il colore ufficiale dell’Ue. Nelle piazze, nei centri culturali, nei teatri e nelle scuole della città saranno organizzati eventi culturali, mostre, iniziative didattiche e accademiche ed incontri socio-economici. Tra gli eventi principali: la “Notte Blu”, la kermesse di 27 ore dedicata all’Europa, un’occasione di festa e di celebrazione della cultura e dell’identità europea. Quest’anno la Notte Blu nella sua quarta edizione, sarà dedicata in particolare alla musica, allo spettacolo ed alle attività per i bambini. Sul palco installato in una delle piazze più prestigiose di Firenze si alterneranno per due giorni band e formazioni musicali dei gruppi emergenti dello scenario musicale fiorentino e nazionale. Associazioni e organizzazioni intenzionate a proporre un evento per la Notte Blu dovranno pervenire all’indirizzo di posta elettronica notteblu@comune.fi.it entro e non oltre il 14 febbraio 2013.

INIZIATIVE. Tra le altre iniziative in programma “Le Giornate del Cinema Europeo” (rassegna cinematografica dedicata ai film finalisti del Premio Lux, 7-10 maggio) e il concorso di idee sul futuro dell’Europa intitolato “L’Europa a Scuola”, che vede il coinvolgimento attivo delle scuole fiorentine. Quest’ultimo progetto ha l’obiettivo di coinvolgere i giovani studenti sui principali temi di carattere Europeo, al fine di stimolare il loro interesse e acquisire maggiore consapevolezza sui processi di integrazione del continente, al fine di dare loro gli strumenti necessari per diventare cittadini europei attivi. I materiali, frutto dell’elaborazione dei ragazzi di ciascuna classe aderente al progetto, dovranno pervenire entro le ore 13.00 del 10 aprile 2013, al seguente indirizzo: Festival d’Europa c/o Provincia di Firenze alla cortese attenzione della dottoressa Sonia Mileni, direzione istruzione, Via A. Manzoni 16 – 50121 Firenze.

ISTITUZIONI. Il Festival d’Europa 2013 vede coinvolti in prima linea le maggiori Istituzioni europee, nazionali e locali quali: il Ministero degli Affari Esteri, l’EUI, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, l’Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo in Italia, il Dipartimento per le Politiche Europee, la Regione Toscana, il Comune di Firenze, la Provincia di Firenze, l’Agenzia LLP Italia/INDIRE, l’Università degli Studi di Firenze, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, la Camera di Commercio di Firenze, il Movimento Federalista Europeo, il Consiglio Italiano del Movimento Europeo, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il coordinamento è affidato a Fondazione Sistema Toscana.

Ultime notizie

L’Orchestra della Toscana riparte da 20 Intermezzi

Tra la stagione scorsa interrotta dal coronavirus e la prossima ancora da definire, l’Orchestra regionale della Toscana torna sul palco del Verdi con un programma di concerti per l’autunno. 500 i posti disponibili

Inter Fiorentina in tv: Sky o Dazn?

Inter Fiorentina in tv: una partita da non perdere quella in programma alle ore 20.45 a San Siro: ma dove vederla in Tv su Sky o Dazn?

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020