mercoledì, 30 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Morte Sandri, nuova udienza

Morte Sandri, nuova udienza

Decisa la data per la nuova udienza preliminare (la prima era stata annullata) per l'omicidio di Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio ucciso da un colpo di pistola all'autogrill di Badia del Pino (Arezzo) nel novembre 2007: sarà il prossimo 16 gennaio. L'agente che ha sparato accusato di omicidio volontario.

-

Dunque, è in programma il 16 gennaio 2009 l’udienza preliminare per l’omicidio di Gabriele Sandri, il tifoso ucciso l’11 novembre 2007 all’autogrill di Badia al Pino, dove si era fermato con altri tifosi mentre si recava a vedere una partita della Lazio.

Un’udienza preliminare si era già svolta lo scorso 25 settembre, ma era stata annullata perchè il giudice accolse un’eccezione della difesa, secondo cui a uno dei due legali dell’agente accusato di omicidio non era stato notificato l’avviso di chiusura delle indagini.

Imputato per la morte del giovane tifoso è l’agente Luigi Spaccarotella, che è accusato di omicidio volontario. La nuova udienza preliminare si terrà dunque il prossimo 16 gennaio.

Intanto, il Giornale della Toscana rivela oggi del nuovo trasferimento di ufficio per Luigi Spaccarotella: lo spostamento, disposto dal ministero, sarebbe da attribuire a “motivi di sicurezza”.

Ultime notizie

Test antigenico e tampone rapido Covid, come funzionano e come si fanno

Dopo porti e aeroporti è in arrivo anche a scuola, ma cos'è, come viene fatto e come funziona il test rapido antigenico per il Covid

Vaccino antinfluenzale 2020-2021 in Toscana: quando e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Concorso straordinario scuola 2020: il calendario delle prove, tutte le date

Quando si terranno i test per i docenti precari delle scuole medie e superiori

Gli effetti del coronavirus su Firenze (e le prospettive per il futuro)

Dall'overturism all'azzeramento dei flussi. I problemi dell'export e la zavorra della burocrazia. Intervista al professor Aiello, economista e docente dell’Università di Firenze