martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Negozi aperti per il Patrono

Negozi aperti per il Patrono

Mercoledì 24 giugno, il giorno del patrono di San Giovanni i negozi potranno restare aperti: accolta la richiesta delle associazioni di categoria di poter tenere aperti i negozi, "in concomitanza della difficile situazione economica".

-

Negozi aperti il 24 giugno contro la crisi. Si è conclusa ieri pomeriggio la riunione all’assessorato alle attività produttive con le associazioni di categoria e i sindacati per modificare la decisione relativa alla chiusura degli esercizi commerciali su sede fissa su tutto il territorio comunale in occasione della festività del Santo Patrono.

“Abbiamo accolto la richiesta delle associazioni di categoria di poter tenere aperti i negozi in concomitanza della difficile situazione economica e pertanto, mercoledì prossimo in occasione della Festività di San Giovanni chi vorrà, potrà restare aperto” ha spiegato l’assessore Silvano Gori. Quindi, tenuto conto dell’entrata in vigore della legge regionale del Commercio e del suo Regolamento di attuazione il 21 aprile scorso che concedono 180 giorni di tempo ai Comuni ed alle categorie economiche ed ai sindacati per concertare le nuove giornate di apertura, è stato deciso di concedere agli esercizi del commercio in sede fissa la facoltà di restare aperti anche se si trovano fuori dal centro storico di Firenze.

La concertazione che è già iniziata dovrà essere conclusa entro il prossimo 21 ottobre e dovrà riconsiderare anche il numero delle aperture festive annuali nel commercio.

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale