mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Neve e disagi. Class action...

Neve e disagi. Class action anche per Ataf e Quadrifoglio

Dopo l'annuncio del presidente della Regione Enrico Rossi, che ha intenzione di sostenere un'azione legale contro Anas e Ferrovie al fianco degli utenti rimasti a terra o intrappolati in autostrada, la consigliera comunale Ornella De Zordo lancia la proposta di una “class action” anche per gli utenti di Ataf e Quadrifoglio. Ma da destra la Giocoli mette in guardia: “non prendete in giro i cittadini con questa storia”.

-

 

Dopo l’annuncio del presidente della Regione Enrico Rossi, che ha intenzione di sostenere un’azione legale contro Anas e Ferrovie al fianco degli utenti rimasti a terra o intrappolati in autostrada, la consigliera comunale Ornella De Zordo lancia la proposta di una “class action” anche per gli utenti di Ataf e Quadrifoglio. Ma da destra la Giocoli mette in guardia: “non prendete in giro i cittadini con questa storia”.

ATAF. Si sta svolgendo in questo momento il consiglio comunale dedicato all’emergenza maltempo. Secondo la De Zordo (Perunalracittà) le risposte del presidente Ataf sono“inaccettabili”. “Anziché riconoscere di non aver predisposto alcuna soluzione – accusa la consigliera comunale – si arrampica sugli specchi per dimostrare che meglio di così non si poteva fare”.

QUADRIFOGLIO. Nel mirino della polemica anche Quadrifoglio “che proclama: ‘Abbiamo ben 6 mezzi spargisale tenuti dentro i depositi ma quando hanno deciso di farli uscire, il traffico privato era già paralizzato perché nessuno aveva sparso il sale nelle strade’. Così come ha sbagliato chi ha minimizzato le cose non si capisce per quale motivo (il direttore generale del Comune) e chi avrebbe dovuto organizzare sul territorio i vigili urbani (il Comandante)”.

ASSESSORI. Ce n’è per tutti, assessori compresi, che “hanno brillato per presenza, mentre il sindaco con ogni evidenza non ha minimamente saputo far fronte alla situazione”. Ma non basta mandare a casa qualcuno e cambiare di posto all’incapace di turno. “Si dovrà anche rivedere un modello di gestione dei servizi cittadini basato su aziendalizzazioni ovvero esternalizzazioni che sottraggono al soggetto pubblico elettivo ogni forma di controllo”.

CLASS ACTION. Di qui la proposta di agire direttamente, attraverso un’azione legale collettiva. Già domani alle 13 l’avvocato Bonafede spiegherà a stampa e cittadini come si procederà e come partecipare.

BUFALA. “La class action è una bufala – mette in guardia Bianca Maria Giocoli (Fli) – per chi non lo sapesse, la possibilità di azioni di responsabilità nei confronti della pubbliche amministrazioni a e dei concessionari di pubblici servizi è stata tolta da Berlusconi e Brunetta. E allora anche a Rossi dico: basta prendere in giro i cittadini”.

Ultime notizie

Il testo ufficiale del nuovo Dpcm Draghi (pdf): quando entra in vigore

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: pubblicato sul sito del governo il testo ufficiale in pdf del nuovo Dpcm del governo Draghi, in attesa dell'arrivo in Gazzetta. Ecco quando entra in vigore e quando scade

In zona arancione si va a scuola o no: quando sono aperte le superiori

Scuole superiori aperte o chiuse? Ecco quando si va a scuola in zona arancione, le regole del nuovo Dpcm

Fiorentina, al Franchi arriva la Roma

Verrà ricordato Davide Astori. Possibile il rientro di Amrabat a centrocampo: le probabili formazioni di Fiorentina - Roma

Covid Toscana, casi di nuovo sopra quota mille: i dati del 2 marzo

In 24 ore si contano 1.058 nuovi casi di Covid in Toscana, preoccupanti i dati dei ricoveri in ospedale, oltre 1.100. Oggi si registrano 13 morti