lunedì, 26 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Niente alcol nei trippai? I...

Niente alcol nei trippai? I rischi

-

Si tenuta ieri, 23 luglio, la riunione in Palazzo Vecchio fra il vicesindaco Dario Nardella e i rappresentanti delle categorie di settore Anva Confesercenti, Cna.com, Cisl Clacs, Fiva Confcommercio e Confartigianato. Durante l’incontro il vicesindaco ha spiegato: “Le norme ed i regolamenti che disciplinano la materia sono complesse e poco chiare e rischiano di creare un problema di ordine pubblico ‘al contrario’”.

Il divieto di somministrare bevande alcoliche per i trippai e le altre analoghe imprese ambulanti potrebbe favorire la vendita abusiva. Il vicesindaco Nardella ha espresso seria preoccupazione per il diveto, che viene dall’Europa, e ha ribadito la volontà di trovare una soluzione. Al problema, infatti, stanno lavorando i tecnici dello Sviluppo economico e dell’ufficio legale del Comune.

Il rischio è infatti è che nelle ore notturne manchino luoghi regolari e controllati dove di somministrano alcolici. E questo potrebbe favorire la vendita abusiva, senza risolvere il problema dell’abuso nel consumo di alcol. 

Notizia precedenteViaggio teatrale alla Certosa
Notizia successivaAncora fiamme in Toscana

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale