Un evento singolare realizzato dalla Provincia, in collaborazione con il Quartiere 1 e con molte scuole di moda italiane, per portare in scena la moda di ieri, quella degli anni 50, indossati da signore anziane, 40, e da giovani, altre 40.

Gli studenti che hanno partecipato al progetto sono 160: i loro disegni arrivano dalle più prestigiose scuole di moda italiane e internazionali, tra le quali il Fashion Institute of Tecnology di New York. Gli abiti originali sono invece stati scovati negli armadi delle “donne del passato” e nei negozi di vintage.

“L’evento  – spiega Antonina Bargellini, della Rete di solidarietà del Quartiere 1 di Firenze – prende spunto dal lavoro di Giovan Battista Giorgini, che esaltò la donna inventando le prime sfilate di moda a Firenze nel 1951. Partendo da questo ricordo abbiamo organizzato una sfilata che richiami lo stile di quegli anni  e che valorizzi donne di tutte le età”.

Il progetto consiste in una sfilata in cui “donne del passato”, che indossano abiti confezionati oggi, incontrano donne di oggi, che indossano abiti originali del passato (anni ’50).  Utilizzando il tema della moda si vuole porre l’attenzione sulla voglia di essere donna, comunicando, tra l’altro, un nuovo rapporto tra generazioni. Il progetto rappresenta anche un’occasione per  invitare chi opera nel campo della moda a porre maggiore attenzione nei confronti delle donne anziane. 

“Questo giocoso evento – ha continuato Antonina Bargellini – ha incontrato l’unanime favore di tutti coloro che ne sono venuti a conoscenza. Chi ci ha lavorato lo ha fatto in maniera del tutto gratuita e con grande entusiasmo”.

Le partecipanti verranno suddivise per gruppi, a seconda delle scuole che hanno partecipato al progetto. Saranno presenti anche gli studenti che hanno realizzato gli abiti. L’ambiente sarà arricchito da filmati, video e fotografie.

L’evento “Nova età” avrà luogo presso Otel Ristotheater Lungarno Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, 9, che ha dato disponibilità gratuita, lunedì 26 gennaio alle ore 16:30.