giovedì, 28 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuova tv digitale terrestre: quando...

Nuova tv digitale terrestre: quando cambia. Bonus televisione 2021

Quando cambia il digitale terrestre e quando inizia l'era della nuova tv. Le date dello switch-off e le informazioni sul bonus per comprare televisori e decoder compatibili

-

Sta per iniziare l’era della nuova tv digitale e cambia tutto per la televisione: quando ci sarà il passaggio al nuovo sistema di trasmissione, chiamato DVT-T2, solo i televisori e i decoder compatibili potranno continuare a ricevere i canali. Ma quando cambia il digitale terrestre? In vista della data dello switch off,  quando sarà “spento” il vecchio segnale, ci sarà un calendario di ri-sintonizzazioni che interesserà via via le varie regioni. Per consentire questa transizione tecnologica, le famiglie con redditi bassi possono richiedere il bonus televisione 2021, ossia uno sconto immediato in negozio su smart tv, apparecchi “tradizionali” oppure sul decoder di nuova generazione.

Il passaggio alla “nuova televisione” permetterà di migliorare la qualità delle immagini del digitale terrestre, ma anche di liberare una banda di frequenze (quella dei 700, da 694 a 790 MHz) che sarà impiegata dal 5G dei telefonini. Le frequenze a disposizione del digitale terrestre diminuiranno, ma il nuovo formato tv DVB-T2 permetterà di trasmettere lo stesso numero di canali. Vediamo allora quando cambia il digitale terrestre e quando inizia la nuova tv .

Quando cambia il digitale terrestre e arriva la nuova tv

In Italia road map della nuova tv digitale terrestre inizierà il 1° settembre 2021 quando lo standard di trasmissione cambierà in modo graduale a seconda della zona e della regione. Ecco quindi quando cambia il digitale terrestre, con le date regione per regione:

  • dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021 – Nord Italia, area 2 e 3
    la nuova tv digitale arriva in Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, province autonome di Trento e di Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna
  • dal 1° gennaio 2022 al 31 marzo 2022 – area 1
    cambia il digitale terrestre in Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna
  • dal 1° aprile 2022 al 20 giugno 2022- area 4
    novità nelle Marche Basilicata, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia.

In questa prima fase potranno essere usate anche le tv che ricevono il segnale del “vecchio” digitale terrestre, ma sarà comunque necessario fare spesso la ri-sintonizzazione sul decoder, perché via via cambieranno alcuni numeri di canale per l’attuazione del PNAF, il piano nazionale di assegnazione delle frequenze. Ma quando cambia tutto per la nuova tv digitale terrestre? Il 20 giugno 2022 è il giorno dello switch-off ossia il vecchio segnale sarà spento e potranno ricevere i programmi solo i televisori e i decoder di nuova generazione, compatibili con lo standard DVT-T2, un po’ come successo con il passaggio tra analogico e digitale terrestre dieci anni fa.

Il bonus tv 2021-2022 e come capire se la televisione è compatibile con il DTV-T2

Basta controllare la data di acquisto del televisore, per capire se l’apparecchio sarà ancora compatibile con il segnale, quando cambierà il digitale terrestre. I prodotti comprati dopo il 1° gennaio 2017 devono essere compatibili con la nuova tv del digitale terrestre, perché da quella data i negozianti sono stati obbligati a vendere solo decoder di nuova generazione. Se si ha un apparecchio più vecchio, ecco come fare per capire se il proprio tv o il proprio decoder è compatibile con il nuovo digitale terrestre DTV-T2: basta selezionare i canali di test (qui vi diciamo quali sono).

Quando cambia il digitale terrestre, tutti dovremo essere dotati di televisori e decoder per vedere la nuova tv: per comprare un apparecchio nuovo c’è il bonus televisione 2021-2022. Si tratta di uno sconto immediato di 50 euro su tv o decoder che può essere richiesto (una volta sola) da famiglie con un ISEE fino a 20.000 euro, compilando il modulo messo a disposizione dal Mise, il Ministero dello Sviluppo Economico. Basterà presentare la domanda ai rivenditori. Sul sito del Mise la lista dei modelli di tv e decoder compatibili con la nuova tv digitale terrestre DTV-T2. Ricordiamo che tv e decoder non rientrano nel bonus mobili 2021.

Ultime notizie