martedì, 19 Ottobre 2021
HomeSezioniLavoro & EconomiaBonus mobili - elettrodomestici 2021:...

Bonus mobili – elettrodomestici 2021: anche senza ristrutturazione edilizia?

Nel 2021 il bonus per mobili ed elettrodomestici aumenta: ecco come funziona, cosa rientra e se si può richiedere anche senza una ristrutturazione edilizia

-

Nel 2021 il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici cresce: è possibile richiedere all’Agenzia delle Entrate la detrazione fiscale del 50% di quanto speso, fino a un massimo di 16.000 euro. Per gli acquisti fatti nel 2020 il tetto è fissato invece a 10.000 euro. In questa breve guida vi spieghiamo come funziona questa detrazione, cosa comprende e se è possibile richiedere il bonus mobili ed elettrodomestici 2021 anche senza la ristrutturazione edilizia di un’abitazione.

Come funziona il bonus mobili 2021, cosa comprende e cosa non rientra

Nel 2021 bonus mobili funziona come quello del 2020, ma l’ultima legge di bilancio ha cambiato il tetto di spesa. Al contribuente a cui spetta l’agevolazione, viene riconosciuta una detrazione Irpef del 50% di quanto speso per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati a una casa interessata da una ristrutturazione edilizia. Come detto il limite massimo di spesa è stato innalzato dai 10.000 euro del 2020 ai 16.000 euro del 2021.  I soldi non vengono restituiti tutti in una volta con un rimborso in denaro, ma con una detrazione sulle tasse nella dichiarazione dei redditi, spalmata in 10 anni.

In pratica si acquistano oggi mobili ed elettrodomestici per un importo totale massimo di 16.000 euro e metà di quanto speso si scarica dalle tasse nei prossimi 10 anni, con 10 rate di pari importo. Nel bonus mobili 2021 rientra tutto quello che serve per arredare una casa interessata da lavori di ristrutturazione in particolare:

  • mobili nuovi di tutti i tipi, da quelli per il bagno al divano fino al materasso. Non rientra nel bonus l’acquisto di porte, pavimenti, parquet, tende.
  • grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica pari o superiore all’A+ (A per i forni e le asciugatrici). Ecco qualche esempio su cosa comprende il bonus mobili: frigo, congelatore, lavatrice, lavastoviglie, forno anche a microonde, condizionatore, ventilatore.

Sono comprese anche le spese di trasporto e di montaggio.

A chi spetta: bonus mobili ed elettrodomestici 2021 senza ristrutturazione?

Il bonus mobili 2021 spetta solo a chi sta facendo o ha fatto dal 1° gennaio 2020 una ristrutturazione edilizia in un’unità immobiliare residenziale oppure in parti comuni di edifici residenziali (ad esempio i condomini). La guida dell’Agenzia delle Entrate è chiara su questo punto: senza una ristrutturazione non è possibile richiedere il bonus mobili o elettrodomestici.

Attenzione però, se si fa la ristrutturazione di una parte della casa si può ottenere il bonus anche per i mobili e gli elettrodomestici acquistati per altre stanze e ambienti all’interno dello stesso immobile, senza fare particolari richieste. Ad esempio se si rifà il bagno, è possibile comprare una poltrona per il salotto e godere della detrazione.

Come richiedere il bonus mobili 2021, come pagare e la causale per il bonifico

La richiesta di questo bonus (che come detto non si può ottenere senza ristrutturazione edilizia) va fatta quando si compila la dichiarazione dei redditi 2021 e per ottenere la detrazione di imposta è necessario pagare, anche a rate, mobili ed elettrodomestici con bonifico, carta di debito (ossia con il “bancomat”) e di credito. No all’assegno e no al contante quindi.

La guida dell’Agenzia delle Entrate specifica che per richiedere il bonus mobili 2021 è possibile pagare con un bonifico ordinario, non bisogna per forza usare quello predisposto dalle banche per la ristrutturazione, sui cui è prevista la ritenuta. Per bagno e cucina inoltre sta arrivando il bonus rubinetti: un decreto del Ministero dell’Ambiente chiarirà se questa agevolazione, a differenza di quella per mobili ed elettrodomestici, si potrà ottenere anche senza ristrutturazione.

La guida dell’Agenzia delle Entrate

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile un utile guida, anche in pdf, sul bonus mobili ed elettrodomestici 2021.

Ultime notizie