martedì, 20 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Bonus tv, come richiederlo: modulo...

Bonus tv, come richiederlo: modulo pdf per televisione e decoder DVB-T2

Addio al vecchio televisore o al vecchio decoder: in arrivo un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Per le famiglie a basso reddito c'è però un voucher per compare nuovi apparecchi

-

Digitale terrestre, si cambia con un nuovo sistema di codifica del segnale (DVB-T2 HEVC è la sigla dello standard di trasmissione) che manderà in pensione il “vecchio” televisore, anche quello smart se ha un decoder integrato non aggiornato all’ultima versione: per facilitare la fase 2 della televisione digitale in Italia il governo ha istituto il “bonus tv” che tra il 2020, il 2021 e il 2022 riconosce uno sconto per le famiglie a basso reddito, ecco come richiederlo grazie a un modulo pdf messo a punto dal Mise, il Ministero per lo Sviluppo economico.

Si tratta di un voucher da 50 euro che si può ottenere come sconto immediato sul prezzo del televisore, della smart tv o del decoder, direttamente dai rivenditori, dai piccoli negozi alle grandi catene come Unieuro, Euronics, Trony e anche sull’ecommerce (sempre che il rivenditore online accetti il bonus tv e il relativo modulo in pdf).

Televisione e nuovo digitale terrestre DVB-T2, quando il passaggio e lo switch off

Il passaggio dal vecchio sistema di codifica al nuovo avverrà gradualmente in base alla zona d’Italia in cui ci si trova, per lasciare spazio alle frequenze del 5G dei telefoni cellulari: ecco il calendario dell’introduzione del nuovo standard del digitale terrestre DVB-T2/HEVC

  1. Dal 1° settembre al 31 dicembre 2021
    Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e le province di Trento e Bolzano
  2. Dal 1° gennaio al 31 marzo 2022
    Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna
  3. Dal 1° aprile al 20 giugno 2022
    Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche.

In queste fasce temporali sarà attivo sia il nuovo standard del digitale terrestre sia quello precedente, ma se si ha un vecchio televisore con decoder di prima generazione (da cui non è possibile vedere i programmi in alta definizione HD) sarà necessario cambiare apparecchio per continuare a vedere la tv.

Dal 20 giugno 2022 scatterà lo switch off, come successo nove anni fa con il  passaggio dall’analogico al digitale terrestre: sarà possibile vedere i programmi di Rai, Mediaset e degli altri canali solo con televisori che supportano il nuovo formato.

Come capire se il televisore va cambiato: il canale di test per il nuovo digitale terrestre

La televisione andrà anche con il nuovo digitale terrestre? O è necessario comprare un televisore nuovo, usufruendo del bonus tv da 50 euro? Per fare una prova basta sintonizzarsi sui canali di prova, predisposti da Rai e Mediaset: se si vede la schermata con la scritta “Test HEVC Main10” l’apparecchio è compatibile con il nuovo sistema di trasmissione del digitale terrestre e quindi non bisognerà cambiare apparecchio.

Ecco i canali di test:

  • canale 100 della Rai, test DVB-T2/HEVC
  • canale 200 di Mediaset, test DVB-T2/HEVC

Per testare se il proprio televisore potrà continuare a ricevere il segnale anche nella fase transitoria (vedi il calendario sopra) è possibile invece selezionare i canali HD, dal 501 in poi.

Bonus tv, i requisiti Isee e fino a quando si può richiederlo compilando il modulo

Il “bonus televisione”, che ammonta a 50 euro, può essere già ottenuto nel 2020 e si potrà richiedere fino al 31 dicembre 2022 o fino a quando le risorse non saranno esaurite, ecco i requisiti:  se ne può fare domanda una sola volta per nucleo familiare e per solo un televisore, se si ha un reddito ISEE fino a 20.000 euro.

Il Mise (Ministero per lo Sviluppo economico) ha messo a disposizione sul suo sito una lista dei prodotti idonei, dai decoder terrestri e satellitari alle smart tv, per cui si può richiedere il bonus tv, che devono quindi ricevere il segnale DVB-T2 con codifica HEVC Main 10.

Come richiedere il bonus tv 2020-2021-2022 e il modulo di autocertificazione in pdf

I cittadini che rispettano questi requisiti possono godere del bonus tv di 50 euro sotto forma di sconto immediato sul prezzo di acquisto di un televisore o di un decoder (anche se già scontati dai negozianti), ma per richiederlo è necessario compilare un modulo da presentare al venditore. Non è retroattivo: quindi se si è già comprato un televisore o un decoder non è possibile fare domanda del bonus.

Nel modello di autocertificazione vanno specificati i propri dati anagrafici, il codice fiscale, la residenza ed è necessario dichiarare che la famiglia ha un valore ISEE che non supera i 20.000 euro e che non si è fatto già domanda per un altro “bonus televisione”. E’ necessario inoltre allegare copia di un documento di identità.

Da questo link del sito del Mise è possibile scaricare in formato pdf il modulo per richiedere il bonus tv.

Ultime notizie

La nuova giunta regionale toscana: gli assessori di Giani, i nomi

Il neo governatore Eugenio Giani annuncia gran parte della sua squadra: l'ottavo nome per la giunta arriverà tra pochi giorni. Eletto anche il presidente del Consiglio regionale

Smart working, pubblica amministrazione e privati: fino a quando? Le regole

La legge rilancio, lo stato di emergenza e i nuovi decreti del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e le regole per i dipendenti del settore privato

Eredità delle donne 2020: l’evento di Serena Dandini alla Manifattura Tabacchi

Dal 23 al 25 ottobre torna in città la manifestazione che racconta il mondo attraverso gli occhi delle donne

Come fare il tampone in Toscana e come si prenota online

Prenotazioni e referti anche via web, in arrivo i test rapidi per i ragazzi delle scuole: le novità in Toscana