venerdì, 22 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Nuovo spartitraffico sui viali

Nuovo spartitraffico sui viali

Oltre 700mila euro per la messa in sicurezza di nuove strade cittadine

-

Il risanamento riguarderà viale Matteotti, viale Gramsci e via del Poggio Imperiale. E’ poi prevista la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati in una serie di strade tra cui via Aretina, via Ponte alle Mosse, via Baracca, via Toselli e altre.

Per quanto riguarda il primo progetto, per il quale è previsto uno stanziamento di 500.000 euro, si tratta in sostanza della collocazione sulla direttrice viale Matteotti-viale Gramsci di uno spartitraffico sull’esempio di quello già in funzione in viale Lavagnini. “La separazione fisica in questo viale ha dato buoni risultati – ha spiegato l’assessore Cioni -: praticamente sono stati azzerati gli incidenti gravi causati da manovre azzardate e vietate”. Nel 2003, infatti, viale Lavagnini era al quarto posto tra le strade più incidentate della città; l’anno scorso al sedicesimo. “Per questo abbiamo deciso di proseguire con questi interventi strutturali di prevenzione, adesso è la volta di viale Matteotti e viale Gramsci“. Nell’occasione della collocazione di mini new-jersey a separazione dei due flussi del traffico, saranno effettuati anche altri interventi come la realizzazione di isole a protezione degli attraversamenti pedonali.

In viale Matteotti i lavori interesseranno gli incroci con via Cherubini/via Valori e piazza del Lungo/via Beniveni. Inoltre, sempre in viale Matteotti, sarà installato un nuovo impianto semaforico a chiamata per regolare l’attraversamento pedonale, saranno effettuati interventi di adeguamenti alcuni marciapiedi con l’abbattimento delle barriere architettoniche e lavori di rifacimento della segnaletica. Stesso tipo di interventi sono previsti in viale Gramsci. Oltre alla realizzazione della barriera in mini new-jersey, anche in questo caso verranno costruite isole a protezione degli attraversamenti pedonali esistenti all’incrocio con via Mattonaia/viale Segni e via Leopardi/via Colletta, effettuate opere di adeguamento di marciapiedi e il rifacimento della segnaletica. In viale del Poggio Imperiale, invece, non è prevista la collocazione di una barriera fisica a separazione dei due flussi di traffico ma saranno costruite isole a protezione degli attraversamenti pedonali esistenti all’incrocio con via Dante Da Castiglione e con piazzale di Porta Romana. Nell’occasione sarà rimosso e sostituito l’asfalto rovinato e realizzate le necessarie opere accessorie.

Per quanto riguarda invece i 207.000 euro stanziati per gli attraversamenti pedonali rialzati e altri interventi di messa in sicurezza per le categorie deboli, le strade interessate dagli interventi sono via Aretina, via Ponte alle Mosse, via Baracca, piazza Cavalleggeri, via Demidoff, via Martini, lungarno Santa Rosa, via Toselli, via di Villamagna, via Modiglioni, via Vittorio Emanuele II, via Benedetto Fortini, via Del Sarto, via Maragliani, via Salutati, via Senese, via Trento. I lavori inizieranno una volta espletate le procedure per la gara di appalto per l’individuazione delle ditte; calendario alla mano, quindi, gli interventi dovrebbero iniziare alla fine dell’estate.

Notizia precedenteIn bici per il quartiere
Notizia successivaBambini e web a confronto

Ultime notizie

Posso tornare a casa dopo le 22? Le regole del Dpcm per il rientro nell’abitazione

Quando è consentito il rientro alla propria abitazione durante il coprifuoco: dopo una cena da amici si può tornare a casa, anche se sono passate le 22 o si rischia una multa?

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quando arriva in Gazzetta Ufficiale

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5, il primo (e forse l'unico) provvedimento economico Covid che arriva nel 2021

Zona arancione e rossa, visite ai congiunti: si può andare fuori comune?

Si possono vedere i congiunti che abitano in Comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa? Le regole per gli spostamenti e le deroghe introdotte dal decreto Covid di gennaio 2021

Toscana, zona gialla fino a quando: rischio arancione nel weekend?

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: la conferma o meno del colore arriverà alle porte del fine settimana