lunedì, 12 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaOcchi, visite gratis. In piazza

Occhi, visite gratis. In piazza

L’occasione è offerta in occasione della Giornata Mondiale della Vista, che si celebra domani, giovedì 8 ottobre, sotto il titolo di ‘Occhio alla prevenzione’. Dalle 10 alle 17 in piazza della Repubblica (lato Giubbe Rosse) sarà possibile sottoporsi a visite oftalmiche gratuite.

-

La cecità colpisce più spesso le donne che gli uomini, in particolare dopo i 50 anni di età. Si può però prevenire nell’85% dei casi. Come? Con una diagnosi precoce delle malattie oculari e con opportune terapie. Per questo motivo è importante cogliere al volo l’occasione offerta dalla Giornata Mondiale della Vista, che si celebra domani (giovedì 8 ottobre) sotto il titolo di ‘Occhio alla prevenzione’. Dalle 10 alle 17 in piazza della Repubblica (lato Giubbe Rosse) sarà possibile sottoporsi a visite oftalmiche gratuite, grazie all’impegno dei medici oculisti che partecipano a questa grande iniziativa di prevenzione, che si svolge in contemporanea in altre città italiane. In piazza, oltre ad un’unità mobile oftalmica appositamente allestita, ci sarà un gazebo nel quale verrà distribuito materiale informativo.

L’iniziativa, organizzata dal Comitato fiorentino dell’Agenzia Italiana per la prevenzione della cecità in collaborazione con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Firenze e il Comitato fiorentino della Croce Rossa Italiana, è stata presentata dal presidente provinciale Uici Antonio Quatraro, dal presidente del Comitato fiorentino della Croce Rossa Paolo Cioni e dal medico oculista Matteo Giuntoli.

Nel territorio fiorentino si calcola che 7-8mila persone siano ipovedenti con disturbi notevoli della vista. E che il 70% di questi siano over 65. In Italia ci sono 362mila ciechi e più di un milione e mezzo di ipovedenti, questi ultimi in rapida crescita a causa dell’avanzamento della vita media: poco più del 30% dei bambini viene visitato alla nascita e quasi il 30% degli alunni di scuola elementare non è mai stato sottoposto a una visita oculistica. Per quanto riguarda gli adulti, sono circa un milione quelli affetti da glaucoma, ma la metà non ne è a conoscenza.

Al centro dell’edizione 2009 della Giornata Mondiale della Vista, che si svolgerà sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ci sarà la donna, per il suo importante ruolo ai fini della tutela della salute. Secondo l’Oms le donne con handicap visivo sono circa 176,74 milioni (56,3%) su 314 milioni di disabili visivi: quelle affette da ipovisione sono 150,64 milioni (56% di tutti gli ipovedenti), mentre 26,1 milioni sono cieche (pari al 58% dei non vedenti).

“Con quest’iniziativa l’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Firenze vuol testimoniare la volontà di non cedere alla rassegnazione passiva, pur nella tragedia legata alla perdita della vista – spiega Quatraro – intendiamo invece aiutare chi vede a preservare questo bene prezioso. E ricordare che, quando la medicina purtroppo non ha più nulla da dire, vengono in soccorso la riabilitazione, la fiducia nelle proprie possibilità, l’aiuto nella maniera giusta e la solidarietà dell’associazionismo”.

Ultime notizie