I fatti risalgono al 2005: l’uomo, custode di una parrocchia della provincia di Firenze, di mezz’età e sposato, che dedicava volontariamente una parte del suo tempo all’attività della sua parrocchia, era stato accusato di aver molestato due sorelline di 10 e 12 anni, palpeggiandole mentre queste aspettavano che iniziasse il catechismo.

Erano stati i genitori delle due bambine a presentare una denuncia, dopo aver notato, in una delle due, un certo malessere al momento di andare in parrocchia. Ora, l’uomo è stato condannato a quattro anni e sei mesi per violenza sessuale aggravata.