venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuovo parcheggio e nuove attrezzature...

Nuovo parcheggio e nuove attrezzature in via Pistoiese

La convenzione per trasformazione residenziale dell’area di via Pistoiese prevede un nuovo parcheggio di superficie, attrezzature ludico sportive e un impianto solare

-

In via Pistoiese, a Firenze, arrivano un nuovo parcheggio di superficie, attrezzature ludico sportive e un impianto solare per il giardino delle Piagge e il campo di calcio di Brozzi. È quanto prevede la convenzione per trasformazione residenziale dell’area di via Pistoiese angolo via Campanina che ha ottenuto il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’urbanistica Cecilia Del Re.

Per l’intervento, che riguarda una superficie di 2mila metri quadrati, il privato dovrà versare al Comune di Firenze oltre 200mila euro da destinare alla realizzazione di opere a vantaggio della zona.

Il parcheggio di Via Pistoiese

La destinazione d’uso di progetto è 100% residenziale e riguarda una delle poche aree di nuova edificazione confermate dal Piano strutturale come residuo del Prg. Gli oltre 200mila euro dovuti dal privato andranno a finanziare la realizzazione del parcheggio di superficie (ex Troni Omilde) rimasto incompiuto, per oltre 50mila euro; l’ampliamento della dotazione di arredi e attrezzature ludico sportive del giardino di via Abruzzi alle Piagge per 100mila euro; il nuovo impianto solare termico e di riscaldamento del campo di calcio di Brozzi in via Pistoiese per l’importo di 50mila euro.

Via Pistoiese: maggiori servizi per i residenti

Come sottolineato dall’assessore Del Re si tratta di “un intervento che consentirà di realizzare una riqualificazione della zona con maggiori servizi per i residenti, anche in linea con le richieste dei cittadini emersi nella prima fase dell’ascolto di Firenze Prossima in vista dell’adozione del nuovo Piano operativo. Il nuovo parcheggio, nuove attrezzature ludico sportive e impianto solare per le aree di Brozzi e delle Piagge potranno essere finanziati grazie alle compensazioni dovute per la trasformazione urbanistica dell’area”.

Ultime notizie