domenica, 19 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & Politica30 incontri per immaginare Firenze...

30 incontri per immaginare Firenze prossima

Una mappa interattiva, postazioni mobili, un programma di incontri online e in presenza: entra nel vivo Firenze Prossima, il percorso di partecipazione per "disegnare" la città di domani

-

- Pubblicità -

Entra nel vivo il percorso di partecipazione di “Firenze prossima” per immaginare la città del futuro, definendo grazie a oltre 30 incontri (online e in presenza) le linee guida del nuovo piano operativo e del nuovo piano strutturale del Comune. Si tratta dei documenti che guideranno lo sviluppo urbanistico fiorentino nei prossimi 5 anni, dalla mobilità agli spazi pubblici, dal lavoro alla casa.

Questa nuova fase del percorso partecipativo, a cura di Sociolab e Lama, segue il questionario online lanciato alla fine dell’anno scorso dal Comune per raccogliere pareri e spunti di 7.000 cittadini che vivono o lavorano sul territorio fiorentino. Parallelamente prende il via anche il percorso partecipativo del Comune “Firenze che respira” dedicata al piano del verde, per individuare la strategia green della città.

- Pubblicità -

La mappa interattiva per disegnare la città di domani

Da aprile a giugno, zona rossa permettendo, saranno organizzati eventi tematici nei 5 quartieri fiorentini, focus group e laboratori. Poi questo viaggio si concluderà a luglio con una mostra interattiva e un evento finale. “Daremo indicazioni e stimoli ai cittadini e riceveremo da loro proposte, informazioni e indicazioni che verranno sottoposte al vaglio tecnico e giuridico e, se ammissibili e in armonia con la pianificazione, ne diventeranno parte integrante”, ha spiegato il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Il primo passo del percorso è fissato il  1° aprile con il lancio della mappa interattiva che sul web raccoglierà gli spunti dei cittadini: alle ore 18.30 un webinar in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Firenze Prossima spiegherà come usare questo strumento.

- Pubblicità -

Gli incontri per Firenze Prossima 2021

Nelle settimane successive partirà il viaggio delle postazioni mobili che aiuteranno i cittadini a compilare la mappa digitale nelle principali piazze dei quartieri: piazza Santo Spirito per il Quartiere 1; piazza Beccaria e delle Cure nel Q2; piazza Acciaioli e piazza Bartali per il Q3; piazza dell’Isolotto e Villa Strozzi al Boschetto per il Q 4; piazza Dalmazia e via del Giardino della Bizzarria nel Q5. Il calendario aggiornato si trova sul sito ufficiale di Firenze prossima.

In parallelo prenderanno il via i focus group: incontri online che coinvolgeranno categorie economiche, sindacati e ordini professionali, chiamati a dire la loro su Firenze Prossima, il piano strutturale e quello operativo. Tra la fine di maggio e giugno sono inoltre in programma eventi in presenza, nel rispetto delle normative anti-Covid, alle Murate, in piazza delle Cure, in piazza Bartali, in piazza dell’Isolotto e nell’auditorium della Fondazione CR Firenze di Novoli. Spazio anche ai giovani con l’Urban Innovation Lab, una sezione speciale del percorso di Firenze prossima che coinvolge chi si sta formando a Firenze, nelle principali scuole di design e presso facoltà di Architettura dell’Università per progettare soluzioni innovative alle principali sfide della città di prossimità.

- Pubblicità -

I temi

Ecco i 5 temi che sono al centro di Firenze Prossima:

  • Firenze lavora – alta formazione, artigianato, attività produttive, servizi digitali, rigenerazione del commercio
  • Firenze si muove – mobilità sostenibile, sharing, piste ciclabili, parcheggi, tpl, intermodalità, viabilità, scudo verde, control room
  • Firenze si abita–  residenza, casa, coesione sociale, servizi di prossimità, servizi educativi e per le famiglie
  • Firenze vive –  luoghi della cultura, arte, sport, nuove aree verdi, percorsi e aree pedonali, Arno, accessibilità, sicurezza urbana, qualità della vita, qualità dell’aria
  • Firenze si rigenerarigenerazione dei contenitori dismessi, dei beni comuni, degli spazi urbani e del patrimonio pubblico.
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -