venerdì, 25 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPartecipazione. L'esempio della Toscana

Partecipazione. L’esempio della Toscana

Conclusione, il 20 maggio, del progetto “Governance locale e processi partecipativi. Un progetto della cooperazione decentrata in Toscana”, con un seminario di chiusura in cui si parlerà di partecipazione e dell'esperienza dei laboratori aperti ai cittadini.

-

L’obiettivo del progetto, realizzato dalla Regione Toscana, è sostenere il processo di democratizzazione partecipata e di governance locale che è in atto in Marocco, favorendo il dialogo e il confronto tra le amministrazioni pubbliche locali dell’Italia e del Marocco e rafforzando la collaborazione con le associazioni locali e la società civile.

Al progetto partecipano il comune di Prato (capofila), il comune di Firenze, la Provincia di Livorno, la città di Fès, Tangeri e Marrakech, le associazioni COSPE, Medina e la Fondazione “La città di oggi per l’uomo di domani”,

Una proposta importante in cui Firenze svolge il fondamentale ruolo di esempio su come realizzare un processo di democratizzazione partecipata e di governance locale, avendo realizzato alcuni importanti processi di partecipazione.

Oggi, 19 maggio, a Palazzo Vivarelli Colonna (Sala degli Specchi), si parlerà dell’esperienza della Toscana di partecipazione e di quanto realizzato a Fès con la presenza anche di una delegazione proveniente dal Marocco. Nel pomeriggio, alle 14.30, si terrà una tavola rotonda sulle metodologie partecipative per il supporto alle decisioni.

Domani invece, 20 maggio, si parlerà si parlerà di come salvaguardare il patrimonio culturale in Marocco, soprattutto nella città di Tangeri.

 

 

 

Ultime notizie