L’opra verrà realizzata da Ugo Nespolo, artista eclettico piemontese che ha un forte legame con la Toscana per la quale ha realizzato il drappellone del Palio di Siena 2007 e le scenografie e i costumi della Butterfly a Torre del Lago Puccini.

Il Pegaso d’Oro è il più grande riconoscimento della Regione che fu istituito nel 1993 e con esso la Toscana vuole appoggiare la campagna per l’assegnazione a Ingrid del premio Nobel per la pace, lanciata dal quotidiano l’Unità.

Per questo la Toscana ha anche lanciato un’iniziativa: una campagna istituzionale, con un comitato internazionale presieduto da Rita Levi Montalcini e un sito web www.nobelbetancourt.it per la raccolta delle adesioni. Tra i sostenitori dell’iniziativa nomi celebri come il premio Nobel Michail Gorbaciov, la studiosa Margherita Hack, Sting e Vandana Shiva.

“Ingrid Betancourt – ha dichiarato il presidente Claudio Martini – è il simbolo della difesa dei diritti umani nella Repubblica della Colombia e rappresenta coloro che in America Latina vogliono democratizzare la società attraverso la scelta della non violenza, da lei pagata a caro prezzo con una lunga e sofferta prigionia, vissuta in condizioni disumane”.