sabato, 18 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze vara il nuovo piano...

Firenze vara il nuovo piano sicurezza: più vigili e telecamere

Il nuovo piano sicurezza a Firenze, in dieci punti, va dal rafforzamento dell'organico all'aumento dei vigili di quartiere

-

- Pubblicità -

Firenze vara il nuovo piano sicurezza. Un piano in dieci punti, annunciato dal sindaco Dario Nardella nel corso della cerimonia del 169esimo anniversario della fondazione della polizia municipale. “La sicurezza è sempre al centro della nostra attenzione – ha dichiarato il primo cittadino -. Oggi rilanciamo questo tema con un nuovo piano di sicurezza urbana. Ordine e sicurezza devono essere garantiti dallo Stato centrale ma in attesa che lo Stato faccia la propria parte noi facciamo la nostra”.

Cosa prevede il piano sicurezza di Firenze

Ecco cosa prevede il piano sicurezza di Firenze. Il primo punto è il rafforzamento dell’organico: 50 nuovi ispettori di polizia municipale arriveranno in due step nei prossimi mesi e sarà fatto un nuovo bando per 200 agenti in più. È previsto l’aumento dei vigili di quartiere con tre pattuglie in più al giorno su ogni quartiere e il reinserimento della stazione mobile nelle periferie. I vigili di quartiere, viene sottolineato dal Comune, sono un presidio insostituibile soprattutto per le persone più fragili e marginali e un elemento di collegamento con l’istituzione. Ci saranno nuove telecamere: l’obiettivo è, entro maggio 2024, arrivare a quota 1700. Entro l’anno sarà poi attivata la smart city control room.

- Pubblicità -

Telefonino alla guida, più controlli. Aumentano anche le fototrappole

Tra gli altri punti del piano sicurezza a Firenze sono previste anche sanzioni più dure ai minimarket fuori dal centro, che violano i limiti orari della vendita di alcolici, con la sospensione dell’attività alla seconda infrazione. E ci sarà un nuovo progetto di sicurezza stradale predisposto dal comandante con controlli dinamici per guida distratta, telefonini e cinture. Ci sarà un inasprimento del regolamento anti accattonaggio molesto e l’aumento degli steward nelle piazze. E ancora un aumento della sicurezza ambientale con l’incremento del numero delle fototrappole e l’impegno sul fronte sociale con il rifinanziamento del progetto degli educatori di strada in tutti i quartieri.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -