martedì, 27 Settembre 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaPioggia e vento: Halloween e...

Pioggia e vento: Halloween e Ognissanti con l’allerta meteo. Attese mareggiate

Saranno giorni caratterizzati dal maltempo, questi, in Toscana: emessa dalla protezione civile un’allerta meteo valida dalle 8 di mercoledì 31 ottobre fino alle 12 di giovedì 1° novembre. Ecco le zone più a rischio.

-

Pubblicità

Halloween e Ognissanti (o almeno una parte) con l’allerta meteo. Da oggi le precipitazioni tornano infatti a interessare tutta la Toscana, con particolare intensità sulle zone nord occidentali, costiere e meridionali, accompagnate da vento forte e mare agitato. Per questo, la Sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso un’allerta meteo, di criticità moderata, valida dalle 8 di mercoledì 31 ottobre fino alle 12 di giovedì 1° novembre.

LA FRANA. Una frana causata dalle piogge in atto, anche se non particolarmente intense, viene segnalata dalla Protezione civile regionale in località Forcello, nel comune di Stazzema.Il movimento franoso interessa sia la viabilità quanto una abitazione, che è stata evacuata e i cui cinque abitanti sono stati sistemati al sicuro presso parenti. La viabilità, che costituisce l’unico collegamento con le frazioni di Farnocchia e Pomezzana, è attualmente a senso unico alternato. Il Comune ha subito avviato un intervento di ripristino d’urgenza, ma le operazioni sono rese difficoltose dal maltempo che perdura, si sottolinea dalla Soup.

Pubblicità

Ecco i fenomeni attesi:

PIOGGIA E TEMPORALI FORTI. Allerta dalle 8 alle 23.59 di mercoledì 31 ottobre. Nella giornata dioggi  le precipitazioni tenderanno a interessare dapprima l’Arcipelago, le zone costiere centro-meridionali e le zone interne meridionali con possibilità di forti temporali. Dal primo pomeriggio le precipitazioni tenderanno a interessare anche il resto della regione, risultando più intense e persistenti sulle zone di nord-ovest e appenniniche settentrionali con possibilità di forti temporali. Cumulati abbondanti, localmente molto abbondanti sui bacini di Magra, Versilia, Serchio e Basso Serchio e sui bacini di Ombrone-Bisenzio e Valdarno Inferiore (in particolare sui rilievi), intense tra tardo pomeriggio e sera (anche superiori a 40 mm/h). Sulle aree centrali della Toscana cumulati poco abbondanti, localmente abbondanti in corrispondenza delle precipitazioni più intense (anche superiori a 40 mm/h). Lungo i bacini di Orcia, Bruna, Albegna e Fiora cumulati abbondanti con precipitazioni intense (anche superiori a 50 mm/h), in particolare tra mattina e pomeriggio.

Pubblicità

VENTO FORTE E MARE AGITATO. Allerta dalle  8 di mercoledì 31 ottobre fino alle 12 di giovedì 1° novembre. Nella giornata dioggi  venti di scirocco sulla costa centromeridionale e nelle zone interne del grossetano (Foce dell’Arno, Cornia, Isole dell’Arcipelago, Orcia, Bruna, Albegna e Fiora) fino a burrasca. Dalla sera rotazione dei venti fino a disporsi da libeccio, temporaneamente di maestrale nelle prime ore di giovedì. I mari saranno inizialmente molto mossi ma con moto ondoso in ulteriore aumento fino ad agitati o localmente molto agitati al largo, sull’Arcipelago e sulle coste esposte al flusso sciroccale. Per quanto riguarda il mare agitato, è stata prolungata fino alle 9 di venerdì 2 novembre la durata dell’allerta meteo emessa dalla Sala operativa unificata della protezione civile regionale: la decisione è stata assunta per i rischi conseguenti alle mareggiate attese sul litorale centrosettentrionale (Foce dell’Arno, Cornia, Isole dell’Arcipelago e Versilia) della nostra regione.

ALLAGAMENTI. Per la forte pioggia, informa la Soup, sono possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Sarà possibile anche l’innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Infine, c’è la possibilità di frane e smottamenti nelle zone ad elevata pericolosità idrogeologica.

Pubblicità

VIABILITA’ E TRASPORTI. Per il mare agitato sono possibili problemi ai tratti stradali a ridosso della battigia e agli stabilimenti balneari. Possibilità di ritardi nei collegamenti marittimi e problemi alle attività marittime. Inoltre, pericolo per la navigazione di diporto e per i bagnanti. Per il vento forte, possibili blackout elettrici e telefonici, caduta di alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie. Possibili anche problemi alla circolazione stradale, ai collegamenti marittimi e alle attività marittime.

Leggi anche: Dal freddo alla pioggia, le previsioni per i prossimi giorni

Pubblicità

Ultime notizie