sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPitti: buona l'affluenza dall'estero, in...

Pitti: buona l’affluenza dall’estero, in calo dall’Italia

Buone le perfomance dei buyer stranieri, ma l'affluenza dall'Italia è in calo rispetto all'edizione dello scorso giugno.

-

Secondo le prime proiezioni dei risultati di affluenza (siamo al terzo giorno di Pitti Immagine Uomo, la cui 82esima edizione si concluderà domani 22 giugno a metà pomeriggio), i punti vendita esteri dovrebbero segnare un leggero ma significativo aumento del 2% circa rispetto al giugno 2011 (che alla fine segnò un quasi + 8% rispetto all’anno prima ancora), mentre quelli italiani – tra cui si confermano tutte le migliori boutique, senza eccezioni – dovrebbero diminuire di qualche punto percentuale, nell’ordine del 7-8% (in misura quindi minore di quanto si temesse all’inizio).

 

I PAESI. La classifica dei paesi esteri in termini di presenze vede in testa la Germania (stabile), seguita da Giappone (aumento), Spagna (calo), Gran Bretagna (aumento), Francia (stabile), Usa (aumento), Cina e Corea (entrambe con più punti vendita e meno persone), Olanda (calo), Russia (aumento), Turchia (aumento). Stabili Hong Kong e Taiwan, Polonia e Ucraina; in aumento Brasile, India, Sudafrica e Messico; in flessione Grecia, Portogallo, Belgio e Svizzera.

LEGGI ANCHE: A Pitti è il Valentino day. Ma ci sono anche Federico Russo e i Kasabian Un mercoledì da Pitti: le curiosità in fiera/FOTO Pitti, su il sipario sulla kermesse della moda. Con spaventapasseri / FOTO

Ultime notizie