Più spazio alla ricarica dei veicoli elettrici. Tra breve, infatti, i cittadini proprietari di veicoli elettrici avranno più colonnine a disposizione per la ricarica della batteria dei loro mezzi. Ieri, la giunta comunale, su proposta del vicesindaco Giuseppe Matulli, ha infatti approvato il progetto esecutivo di “implementazione dei punti di ricarica stradale per i veicoli elettrici”.

In sostanza, si tratta di realizzare ex novo 21 colonnine, di raddoppiare quelle esistenti in 10 postazioni e di sostituirne 9 ormai obsolete.

Per quanto riguarda le nuove colonnine, verranno collocate in via dell’Agnolo (doppia postazione di fronte a via della Rosa vicino a via Verdi, in prossimità del teatro e degli uffici postali e comunali di via Pietrapiana), lungarno Colombo (angolo via Nigra vicino alla zona commerciale e all’Enel), via Mamiani (angolo viale De Amicis), via Sarpi (angolo via Landucci nei pressi della scuola), via del Ghirlandaio (angolo via Giotti nei pressi degli uffici comunali e della scuola), via Erbosa (fra i numeri civici 117A e 117B nei pressi della zona commerciale), via Gian Paolo Orsini (via di Rusciano 12 a metà fra piazza Ferrucci e piazza Ravenna), via Santa Lucia (al posto della porta telematica), via Finiguerra (nei pressi della banca saranno installate due colonnine), via delle Torri (presso Villa Vogel sede del Quartiere 4), via Pio Fedi (nei pressi degli impianti sportivi), via Osteria (nei pressi del centro sociosanitario dell’Asl), via Baracca (angolo via del Barco), via Forlanini (nei pressi del circolo ricreativo), via Forlanini (angolo via Corsali, di fronte all’Università), via Gemignani (nei pressi delle scuole), piazza 1° Maggio (nei pressi della scuola), via della Fonderia (in prossimità di piazza Gaddi), piazza Cavalleggeri (nei pressi della Biblioteca Nazionale), piazza Tasso (accanto alla porta telematica), viale Fanti (angolo via Amari sarà installata una postazione doppia nei pressi degli uffici comunali e degli impianti sportivi).

Verranno invece raddoppiate le postazioni esistenti in piazza della Libertà, piazzale di Porta a Prato, piazza Pier Vettori, viale dei Mille, via Torta, piazza D’Azeglio, piazza Alberti, piazza Dalmazia, via Bonifacio Lupi e Borgognissanti.

Saranno poi sostituite le colonnine di vecchia generazione in piazza Cestello, piazza Ghiberti, piazza Brunelleschi, viale Volta, viale dei Pini, via di Scandicci, piazza San Marco, piazza Pitti e piazza Adua. Il progetto sarà finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del Pac (Piano comunale antismog) con uno stanziamento di 225mila euro.