E’ stato arrestato dai carabinieri e portato in carcere un rumeno 27enne, in Italia senza fissa dimora, che, nell’ultimo mese, si sarebbe reso responsabile di almeno cinque aggressioni, avvenute a Prato nella zona Mezzana, ai danni di altrettante donne.

Nei suoi confronti sono contestati i reati di violenza sessuale, atti osceni, violenza privata e tentata rapina. In due casi, il 27enne avrebbe costretto le donne a subire violenza, mentre in altre occasioni le avrebbe “solo” costrette a guardarlo mentre si masturbava.

L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri durante un’attività di controllo del territorio: è stato quindi arrestato e portato al carcere “La Dogaia”. Sono in corso anche altri accertamenti per verificare se i casi di aggressione a lui imputabili siano più di cinque.