mercoledì, 5 Agosto 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Prato, tre arresti per usura

Prato, tre arresti per usura

Avrebbero prestato denaro con tassi che oscillavano dal 230 al 300 per cento: questa l'accusa che ha portato all'arresto di tre italiani, accusati di usura ed estorsione, da parte della guardia di finanza. L'episodio è accaduto a Prato.

-

Le Fiamme gialle, inoltre, hanno sequestrato 2,5 milioni di euro tra contanti e titoli di credito. Tutto è partito dopo la denuncia di un imprenditore edile di Prato, che per debiti con i fornitori avrebbe avuto un prestito di circa 300mila euro.

Per restituire la somma, nel 2006 avrebbe venduto casa, non riuscendo però lo stesso a far fronte al debito. Poi la denuncia e l’arresto dei tre italiani accusati di usura ed estorsione.

Ultime notizie

Bonus computer 2020: ok dell’Ue al voucher da 500 euro per l’acquisto di un pc

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer

Coronavirus in Toscana, 11 nuovi casi. Due positivi dai test negli aeroporti

Dieci nuovi casi e di nuovo un paziente in terapia intensiva: dati e notizie di oggi, 5 agosto, sul coronavirus in Toscana

Cinema a Villa Bardini: i film in programma ad agosto

Per la prima volta il grande schermo arriva in uno dei parchi storici più belli della città. Film anche ad agosto e un giorno a settimana la proiezione è gratis per le famiglie

Estate 2020 a Firenze: tra i musei aperti anche il Bargello

Il Museo del Bargello torna ad aprire al pubblico tra grandi capolavori, regole anti Covid e un'impalcatura nel cortile