lunedì, 23 Maggio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaPremio Legacoop Toscana per le...

Premio Legacoop Toscana per le migliori tesi sulla cooperazione

-

Un’opportunità per chi si sta laureando o intende laurearsi all’Università di Firenze con una tesi di laurea sulla cooperazione: torna il Premio Legacoop Toscana per le migliori tesi di laurea sull’impresa cooperativa rivolto ai laureati dell’ateneo fiorentino.

Cos’è il progetto Ateneo Cooperativo

Il Premio, alla sua quarta edizione, è promosso nell’ambito del progetto Ateneo Cooperativo. Nel 2016 Legacoop Toscana e Università di Firenze hanno siglato un protocollo d’intesa, successivamente rinnovato, con l’obiettivo di rendere più stretti ed efficaci, per gli studenti, i laureati e le cooperative, i rapporti tra il mondo accademico fiorentino e quello della cooperazione.

Il premio per le migliori tesi Unifi sulla cooperazione: come partecipare e cosa si vince

Saranno 3 le tesi di laurea premiate, ciascuna con un contributo di 1000 euro. Possono concorrere al premio tutti i laureati di un Corso di laurea magistrale o magistrale a ciclo unico che abbiano conseguito il relativo titolo di studio presso l’Università di Firenze e che abbiano discusso la tesi entro la sessione di laurea di aprile 2023. Le tesi dovranno approfondire tematiche connesse all’impresa cooperativa e alla sua importanza nel contesto socioeconomico locale, nazionale e internazionale, esaminata dal punto di vista giuridico, economico e sociale.
Per partecipare al bando c’è tempo fino al 30 aprile 2023. Per maggiori informazioni: https://legacooptoscana.coop/ateneo-cooperativo/

“Attraverso questo Premio – afferma la vicepresidente di Legacoop Toscana Irene Manganivogliamo stimolare la ricerca in ambito accademico sui temi legati alla cooperazione, al mutualismo, all’iniziativa solidale e all’impresa cooperativa. Questi anni di collaborazione sono stati per noi e per le cooperative nostre aderenti un banco di prova importante: abbiamo incontrato più di mille studenti durante i workshop organizzati nelle Scuole, c’è stata una buona risposta al bando per le tesi di laurea, c’è un impegno crescente sul progetto che riguarda i tirocini di qualità e le esperienze fatte con le Palestre d’intraprendenza presso le cooperative sono state particolarmente apprezzate. Vedere che gli studenti sono interessati ai temi della cooperazione è per noi motivo di grande orgoglio”.
 
“Siamo molto contenti di poter collaborare con Legacoop al bando per la migliore tesi di laurea sulla cooperazione – spiega Marco Pierini, prorettore Trasferimento tecnologico, attività culturali e impatto sociale – l’iniziativa offre ai laureati magistrali e magistrali a ciclo unico del nostro Ateneo uno stimolo ad approfondire un tema di grande attualità che si presta a essere trattato con un approccio multidisciplinare e dunque da prospettive diverse. A questa edizione del premio seguiranno nei prossimi due anni altrettanti bandi, un aspetto questo che può indirizzare nella scelta della tesi anche studenti che non sono ancora prossimi alla conclusione del percorso universitario. Più in generale, questo bando si inserisce nell’ambito di una più ampia collaborazione che, nonostante le difficoltà di questo periodo, è riuscita a consolidarsi e punta per il futuro a svilupparsi ulteriormente”.

Ultime notizie