mercoledì, 14 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica "Prima delle ferie donate sangue"

“Prima delle ferie donate sangue”

Appello urgente ai donatori. A quelli abituali e a quelli potenziali. Manca sangue, quindi, se potete, prima di partire per le ferie, andate a donare. A lanciare l'accorato appello è l'assessore al diritto alla salute Enrico Rossi.

-

«La situazione delle scorte di sangue e plasma a livello regionale – dice – è ad oggi fortemente critica, al punto che, se dovesse permanere invariata, per garantire gli interventi di emergenza si dovrebbe fare ricorso al rallentamento dell’attività chirurgica programmata, con i disagi conseguenti per i cittadini».

LA TRAGEDIA DI VIAREGGIO HA INCISO SULLE SCORTE. Oltre che alle normali difficoltà che si manifestano sempre nel periodo estivo, questa situazione di carenza è dovuta in particolare alle necessità derivate dalla tragedia di Viareggio, e anche al crescente numero di trapianti che si continuano ad effettuare. «In entrambi i casi – sottolinea l’assessore – è il segno positivo di una qualità e capacità di rispondere con interventi di alta complessità ai bisogni dei cittadini da parte dei servizi sanitari della Toscana».

ECCO A COSA SERVE. L’estate è classicamente un periodo di sofferenza per l’approvvigionamento di sangue, perché aumentano i politraumi dovuti agli incidenti. Quest’anno, la situazione si è aggravata in seguito al dramma di Viareggio, che ha richiesto e continua a richiedere numerosi interventi molto complessi. Tutto questo – fanno sapere dal centro regionale sangue – va ad aggiungersi ad un costante aumento della richiesta di sangue: aumentano i trapianti; il 33% delle persone che fanno chemioterapia hanno necessità di supporto trasfusionale per sopportare meglio la chemio; e molte patologie degli anziani migliorano con le trasfusioni; inoltre, crescono i pazienti che vengono in Toscana da altre regioni. A fronte di queste crescenti necessità, l’aumento dei donatori non basta comunque a coprire il fabbisogno di sangue. Il sistema funziona, chiariscono dall’assessorato: nel 2008 ci sono state 225.318 donazioni, il 3,3% in più rispetto al 2007. Un donatore toscano dona in media quasi due volte l’anno. I nuovi donatori sono aumentati del 6,3%, ma ancora non basta: ce ne vogliono altri. Sarebbe necessario – questa la stima approssimativa – un 5% di donatori in più, e servirebbero donazioni costanti nell’arco dell’anno.

L’APPELLO.  «Facciamo quindi appello a tutti i donatori abituali – insiste l’assessore – perché si rechino a donare prima di andare in vacanza. Un uguale invito lo rivolgiamo a chi fino ad oggi non ha ancora deciso di diventare donatore».

COME DONARE. Per diventare donatori di sangue basta avere un’età compresa tra 18 e 65 anni, e pesare almeno 50 chili. Sul sito della Regione Toscana, nelle pagine dedicate alla salute, si trovano tutte le indicazioni su cosa fare per donare sangue, con l’elenco di t utte le strutture trasfusionali toscane e delle associazioni di volontariato.

Ultime notizie

In quanti si può andare in macchina: regole per viaggiare in auto

Si può essere in tre in auto? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? La mascherina è obbligatoria anche in macchina? Le regole anti-contagio dei dpcm e del decreto Covid

Dpcm ottobre 2020: testo in Gazzetta ufficiale (pdf), è entrato in vigore

E' entrato in vigore il nuovo dpcm di ottobre, con ulteriori restrizioni per locali, sport di contatto e feste private. Il testo integrale in Gazzetta Ufficiale, anche in pdf

Smart working, pubblica amministrazione e privati: proroga fino a quando

La legge rilancio, lo stato di emergenza e il nuovo dpcm del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e le regole per i dipendenti del settore privato

Bonus terme, non solo vacanze: voucher sconto per i servizi termali

Con la conversione in legge del decreto agosto arriva il bonus terme 2020-2021, per l'acquisto di servizi termali nelle strutture aderenti