Primarie del Pd, si riparte. Non più di partito, ma di coalizione. E’ quanto proporrà il coordinamento nazionaledel Pd per la scelta del candidato sindaco di Firenze. La decisione, presa durante il coordinamento a cui hanno partecipato il segretario toscano Andrea Manciulli, il segretario provinciale Andrea Barducci e il segretario comunale Giacomo Billi, è stata annunciata con un comunicato.

Il coordinamento nazionale “ha condiviso l’idea avanzata dai dirigenti toscani, di proporre, per quanto riguarda la scelta del candidato sindaco del capoluogo toscano, alle forze della coalizione di procedere alla realizzazione di primarie di coalizione – si legge nel comunicato – ciò anche al fine di creare le condizioni per una più forte coesione in grado di garantire il successo dell’alleanza di centrosinistra alle elezioni comunali. In tal senso lo strumento delle primarie rappresenta la concreta possibilità di favorire una grande partecipazione alla scelta del candidato sindaco e costruire un più ampio coinvolgimento democratico. Le regole per lo svolgimento delle primarie di coalizione saranno definite dalle forze dell’alleanza stessa che si incontreranno domani”.