mercoledì, 27 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Primo maggio al museo? Forse

Primo maggio al museo? Forse

-

La sovrintendente al polo museale Cristina Acidini ha recentemente dichiarato che “in mancanza di accordo nazionale specifico, le Rsu e le Organizzazioni Sindacali locali non hanno concordato tale apertura straordinaria, per consentire al personale di osservare la Festa del Lavoro”.

ùIn merito ieri si è pronunciato anche Bruno de Sanctis, direttore generale al personale, che ha diffuso una circolare che: “invita i Direttori Regionali, i Soprintendenti ai poli museali di Venezia, Firenze, Roma e Napoli e tutti i Direttori degli Istituti centrali e periferici del Ministero ad interprendere ogni utile iniziativa volta volta a garantire l’apertura dei luoghi espositivi aperti al pubblico nei giorni del 25 aprile e 1° maggio p.v.”

«Per noi – dichiara in una nota Learco Nencetti della CONSAL-UNSA Beni Culturali – questa circolare è superflua, nonostante faccia chiarezza, perché era già chiaro che l’accordo nazionale c’era, come pure i mezzi finanziari per pagare il personale, su base volontaria, occorrente per tenere aperto almeno il Giardino di Boboli e le Ville medicee; come del resto è successo negli ultimi anni. E’ mancata solo la volontà propositiva da parte di Cristina Acidini – prosegue il sindacalista – di offrire la possibilità di stare aperti nell’interesse della città, e non solo. Comunque, dopo le smentite arrivate anche da Roma – conclude Nencetti – ora vediamo cosa vuole proporci la soprintendente Acidini. Senz’altro, noi non ci negheremo. Ben venga l’apertura del Giardino di Boboli e le Ville medicee per il 1° Maggio!»

Notizia precedenteProfumi a Boboli
Notizia successivaOnofrio Pepe al Rettorato

Ultime notizie

“La meraviglia” in mostra alla Manifattura Tabacchi

In mostra le opere dei sei artisti emergenti internazionali che hanno partecipato alla residenza artistica di Manifattura Tabacchi

Coronavirus, la mappa e l’andamento del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, in Toscana 12 casi e sei decessi: il bollettino del 27 maggio

Numeri stabili, sempre meno gli attualmente positivi: le ultime notizie di oggi, 27 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Il giardino Bardini riapre con orario prolungato (e 2 sorprese)

Orario prolungato, merenda gratis per i bambini durante i weekend e alla sera uno spettacolo tricolore sulla facciata della villa. Torna a vivere uno dei più bei parchi monumentali di Firenze