La Fiorentina dice la sua sul caso Castello. Lo fa con un comunicato apparso sul sito ufficiale della società, dopo che l’inchiesta aperta sulla trasformazione urbanistica dell’area – indicata come possibile sede della “cittadella Viola” – sta alzando un polverone in città.

“La Fiorentina precisa che nella vicenda legata alla possibilità di realizzare la ‘Città Viola’ comprendente anche la costruzione del nuovo stadio, i rapporti intrattenuti con il Sindaco Domenici sono sempre stati improntati alla massima trasparenza e con ovvio rispetto delle regole – recita il comunicato – La volontà della Fiorentina era ed è quella di verificare se l’insediamento poteva e potrà essere realizzato nel Comune di Firenze, prima di doversi rivolgere ai Comuni limitrofi”.

“Il Sindaco Domenici si è reso disponibile a verificare se c’erano i presupposti per mantenere quello che potrebbe diventare ‘il cuore’ della Fiorentina nel Comune di Firenze nel pieno rispetto delle regole – conclude il comunicato – La Fiorentina si dichiara dispiaciuta ed amareggiata per questo evidente tentativo di strumentalizzazione di fatti totalmente limpidi e trasparenti“.