venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Regione, il bilancio 2011 taglia...

Regione, il bilancio 2011 taglia le Apt e l’Arsia. Salvati i trasporti

Regione a dieta rigorosa, a partire da gennaio. Dopo giorni di rumors sui tagli ai servizi, conseguenti ai minori trasferimenti governativi, è stato presentato oggi il bilancio regionale per il 2011. Spazzate via con un colpo di spugna tutte e 14 le Apt e l'Arsia, mentre il tpl si è salvato dalla scure grazie ai fondi Fas. In attesa del gestore unico.

-

Regione a dieta rigorosa, a partire da gennaio. Dopo giorni di rumors sui tagli ai servizi, conseguenti ai minori trasferimenti governativi, è stato presentato oggi il bilancio regionale per il 2011. Spazzate via con un colpo di spugna tutte e 14 le Apt e l’Arsia, mentre il tpl si è salvato dalla scure grazie ai fondi Fas.

ACQUA E RIFIUTI. Solo 4 Ato invece che 9 per gestire acqua e rifiuti: così la Toscana risparmierà
1,5 milioni l’anno. In futuro dovrebbe arrivare anche l’aggregazione delle aziende che al momento gestiscono i servizi, 10 per l’acqua e ben 37 per i rifiuti.

TPL. Salvato il trasporto pubblico locale dai pesanti tagli preventivati (si parlava del 20/25%), grazie al recupero di 130 milioni dai Fondi Fas. Dal 2012 ci sarà in ogni caso un unico gestore regionale di tutto il trasporto locale. E la gara unica regionale riguarderà, in modo integrato, sia il ferro che la gomma.

VIA I CDA. Cancellati i cda di Ars e Irpet, che saranno sostituiti da un comitato di indirizzo e un comitato scientifico i cui membri percepiranno un gettone di presenza da 30 euro per ogni seduta. Oggi il consiglio di amministrazione dell’Ars costa 126 mila euro l’anno, altri 48.800 l’Irpet. Ipotizzando dodici riunioni l’anno ed un gettone appunto da 30 euro, dei 175.570 euro spesi oggi ne verrebbero risparmiati 167.650.

STOP ASSUNZIONI. Dal prossimo anno ogni 10 dipendenti pensionati, solo due potranno essere riassunti. Vale per le Regioni e per tutta la pubblica amministrazione. Per la Toscana si stima siano un centinaio i dipendenti del comparto che potrebbero cessare il servizio: almeno quindici i dirigenti. Se 115 usciranno e solo 23 saranno riassunti, la Regione risparmierà 5 milioni.

MENO AFFITTI. Altro risparmio deriverà dalla diminuzione dell’uso di locali in affitto a favore di acquisti centralizzati. Tagliate anche le spese di rappresentanza, dimezzate le spese per la formazione professionale e ridotta del 5 per cento quella per il personale.

FONDAZIONI. I gettoni di presenza da 30 euro saranno applicati anche agli organi di amministrazione e consultivi delle fondazioni regionali, con un risparmio di circa 800 mila euro. Sempre per le fondazioni in cui siede la Regione, dal 2011 saranno ridotte del 15 per cento le spese di funzionamento, con l’unica eccezione della Scuola di Musica di Fiesole, la scuola interregionale di polizia locale e la fondazione Monasterio. Tutte le altre, tra cui l’OrT e il Maggio, riceveranno contributi in base al programma delle attività e iniziative svolte.

Ultime notizie

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Si allontana la zona gialla. Il colore della Toscana la prossima settimana è probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo c'è il rischio di passare da zona arancione a rossa. E intanto scatta il lockdown a Pistoia e Siena