lunedì, 28 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Rete senza fili: Montelupo si...

Rete senza fili: Montelupo si connette con l’Italia

Le piazze di Montelupo Fiorentino collegate wireless con il resto d’Italia grazie all’adesione a FreeItaliaWifi.

-

Piazze Wi-Fi, anche a Montelupo.

L’ADESIONE. Connettersi alla rete senza fili è possibile nelle piazze di Montelupo, esattamente come a Roma, Venezia, Milano o Firenze, ma da oggi sarà valido anche in buona parte d’Italia grazie all’adesione a FreeItaliaWiFi. Free ItaliaWiFi è un progetto lanciato nel 2010 da  Provincia di Roma, Regione Autonoma della Sardegna e Comune di Venezia, rivolto alle pubbliche amministrazioni per la realizzazione della prima rete federata nazionale di accesso gratuito ad Internet senza fili. Con il progetto “Free ItaliaWiFi” è possibile navigare gratis non solo nelle aree WiFi pubbliche della propria città, ma anche nelle altre reti WiFi delle amministrazioni che hanno aderito alla rete nazionale.  La finalità generale di “Free ItaliaWiFi” è infatti quella di promuovere la collaborazione tra le amministrazioni pubbliche, finalizzata sia alla progettazione e realizzazione di reti gratuite di connettività wireless sui territori delle singole amministrazioni, sia alla successiva federazione di queste reti territoriali in un’unica infrastruttura WiFi nazionale. Attualmente le reti federate sono 36.

LA RETE DELLE RETI. Cosa vuol dire allora per un cittadino (o un visitatore) di Montelupo? Chiunque abbia richiesto il proprio account per le piazze wireless a Montelupo potrà utilizzarlo in una qualsiasi delle altre reti aderenti  al circuito FreeItaliaWiF e navigare, senza la necessità di effettuare una nuova registrazione. Fra queste appunto le reti di Venezia, Roma, Milano, Firenze e tante altre. La stessa cosa sarà valida anche al contrario: una persona che si è iscritta al servizio a Roma potrà connettersi con le piazze Wifi di Montelupo.

CRESCI. “Montelupo Fiorentino è federato FreeItaliaWifi – ha commentato l’assessore all’informazione e all’innovazione Marzio Cresci – ed è in ottima compagnia; consultando il sito si nota come i soggetti aderenti siano in prevalenza grandi centri. Noi abbiamo attivato il servizio delle piazze Wireless in ben sei diversi luoghi della città a partire dal 2008. Negli anni  abbiamo cercato di sfruttare al meglio le opportunità fornite dalle nuove tecnologie nella convinzione che sia un dovere della pubblica amministrazione mettere i cittadini in condizione di accedere a servizi e informazioni”.

Ultime notizie

Bonus tv, come richiederlo: modulo pdf per televisione e decoder DVB-T2

Addio al vecchio televisore o al vecchio decoder: in arrivo un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Per le famiglie a basso reddito c'è però un voucher per compare nuovi apparecchi

“Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin. La recensione

Se nei primi capitoli vi sembrerà di saggiare l’acqua con i piedi sul bagnasciuga, scoprirete, man mano che andate avanti, di trovarvi sempre più a largo, nel mare aperto dell’esistenza di Violette

La Fiorentina si fa rimontare e perde a San Siro

Ribery meraviglioso. Disastro Vlahovic

L’Orchestra della Toscana riparte da 20 Intermezzi

Tra la stagione scorsa interrotta dal coronavirus e la prossima ancora da definire, l’Orchestra regionale della Toscana torna sul palco del Verdi con un programma di concerti per l’autunno. 500 i posti disponibili