Appuntamento da non perdere, dunque, per gli amanti della natura. Fino al prossimo 30 aprile, chi lo vorrà potrà ammirare l‘oasi wwf di Bolgheri, nel corso di visite guidate che permetteranno di attraversare uno degli ambienti naturali meglio conservati della costa toscana, ricchissimo di biodiversità per la presenza di fauna e flora tipiche delle zone umide.

In particolare, gli uccelli acquatici – come oche selvatiche e pavoncelle – già segnalate nell’Oasi con la presenza dei primi contingenti svernanti, saranno i veri protagonisti di una visita all’insegna del birdwatching. “Il binocolo al collo sarà indispensabile per apprezzare appieno le forme e i colori degli ospiti dell’Oasi”, spiegano dal Wwf.

Le visite, possibili esclusivamente con prenotazione obbligatoria, saranno organizzate in due turni: alle 9 e alle 14. Per le scuole il giorno dedicato è invece il martedì.