lunedì, 28 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ricerca, Firenze è seconda

Ricerca, Firenze è seconda

La ricerca dell'Università di Firenze è ai primi posti in Italia. La qualità della ricerca fiorentina è confermata dai dati 2007 sul cofinanziamento ministeriale ai progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN), comunicati dal Ministero dell'Università e della Ricerca.

-

L’Università di Firenze risulta al secondo posto in Italia con 42 progetti, coordinati da docenti fiorentini, ammessi al finanziamento, per un ammontare complessivo di 6.667.097 euro, che rappresentano il 6,76% delle risorse distribuite a livello nazionale, cioè 98.600.000 euro.

Davanti all’Ateneo fiorentino solo l’Università di Roma “La Sapienza”. Negli ultimi 9 anni Firenze è sempre stata fra i primi tre posti della graduatoria PRIN: 48 i progetti coordinati da docenti dell’ateneo finanziati nel 2006 e 60 nel 2005, per una percentuale sul totale dei fondi nazionali distribuiti, rispettivamente del 5,9% e del 6,13%.

“Il risultato del PRIN – ha dichiarato il rettore Augusto Marinelli – è un parametro estremamente interessante delle capacità scientifiche delle varie aree dell’ateneo perché si tratta di una competizione nazionale, aperta a tutte le università, senza vincoli tematici di ricerca”.

Ultime notizie

Stop per la Domenica metropolitana. Gli altri musei di Firenze gratis

Sospeso l'ingresso gratuito per i residenti nei musei civici la prima domenica del mese. I fiorentini però possono "consolarsi" con altri luoghi d'arte, dove l'ingresso è sempre libero

Concorso straordinario scuola 2020, date e posti disponibili per regione

Scatta il primo concorso per i docenti precari di medie e superiori. I dettagli sulla prova

Mascherina, dove c’è obbligo all’aperto: dalla Lombardia alla Sicilia

In quali regioni le mascherine sono obbligatorie, 24 ore su 24, anche all'aria aperta: le regole

Bonus tv, come richiederlo: modulo pdf per televisione e decoder DVB-T2

Addio al vecchio televisore o al vecchio decoder: in arrivo un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Per le famiglie a basso reddito c'è però un voucher per compare nuovi apparecchi