mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Riecco i tavolini per strada....

Riecco i tavolini per strada. Ma basta plastica

Tovaglie coordinate e candele sui tavoli: tornano i tavolini sul selciato, dependance estiva di locali e ristoranti. Con un nuovo regolamento, però.

-

Tovaglie coordinate e candele sui tavoli: tornano i tavolini sul selciato nelle vie del centro, dependance estiva di locali e ristoranti. Con un nuovo regolamento, però.

IL PIANO. Tecnicamente il progetto si chiama “Il centro io lo vivo” e l’anno scorso ha visto il coinvolgimento di numerose strade e oltre 60 attività commerciali. In pratica si tratta della possibilità di allestire una “saletta” all’esterno senza il bisogno di mettere in piedi costosi dehors, ma semplicemente piazzando un certo numero di tavoli e sedie sulla strada. Un progetto che non ha mancato di far discutere, nelle passate stagioni, sia sul piano della sicurezza (e della necessità di lasciare libero il transito ai mezzi di soccorso) che su quello estetico. “Basta con l’idea che a Firenze si può fare tutto – dichiara il sindaco a inizio stagione – se i tavolini per strada devono essere solo un modo per spillare qualche euro in più ai clienti non sono d’accordo. Non sono il rappresentante sindacale dei bottegai della città, di mestiere faccio il sindaco e tutelo il decoro e gli interessi dei cittadini”.

BASTA PLASTICA. Insomma un chiaro stop a tavolini alla rinfusa, basta plastica e basta all’accozzaglia di stili e colori. Detto fatto: Confesercenti ha appena presentato all’amministrazione un nuovo progetto, in linea con le richieste del sindaco. Diciassette le vie coinvolte, ognuna delle quali farà mostra di uno stile omogeneo, a partire dalla scelta delle tovaglie. Il piano è ancora al vaglio degli uffici comunali e potrebbe subire alcune modifiche, ma le cene sotto le stelle sono salve.

CHIOSCHINI. Salvate anche le bevute ai chioschi all’aperto: d’ora in poi non si faranno altre concessioni “speciali”, ma quelli che le hanno ottenute finora potranno restare al loro posto. Almeno finché non cambieranno gestione: in tal caso le attività dovranno essere necessariamente trasferite in sede fissa, se vorranno continuare a elargire bevande alcoliche fino a tarda notte.

Ultime notizie

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Corri la vita 2020, qual è il colore della maglia e come funziona la “gara”

La corsa benefica cambia, ma si svolgerà comunque. Percorso "individuale", musei gratis e prenotazioni online: ecco tutte le novità della 18esima edizione

Quando e dove si vota per il ballottaggio delle comunali 2020

Chi può votare, com'è fatta la scheda, quando e perché è previsto il secondo turno per scegliere il sindaco: i dubbi più comuni sulla seconda tornata elettorale

Libri scolastici con lo sconto: da Amazon alla Coop, come risparmiare

C'è chi sceglie l'usato (e spende la metà) e chi si affida al supermercato o ai siti internet con prezzi tagliati del 15% e promozioni, dai buoni ai punti spesa. La guida al risparmio per i libri di testo