mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Rifiuti, il Chianti si attrezza...

Rifiuti, il Chianti si attrezza per non produrne più

Acquisti verdi, riutilizzo degli imballaggi, revisione della modalità di raccolta e applicazione di un marchio “waste-less” per uffici ed esercizi commerciali. E' pronto il piano per rendere il Chianti una terra senza rifiuti, nel giro di qualche anno.

-

 

Acquisti verdi, riutilizzo degli imballaggi, revisione della modalità di raccolta e applicazione di un marchio “waste-less” per uffici ed esercizi commerciali. E’ pronto il piano per rendere il Chianti una terra senza rifiuti, nel giro di qualche anno.

IL PROGETTO. Il piano, elaborato dalla Provincia di Firenze in collaborazione con Ambiente Italia, SAFI (azienda di gestione dei rifiuti del Chianti fiorentino) e i comuni del Chianti, sarà presentato domani a Rimini, dove è in corso fino a sabato la 14esima edizione del festival Ecomondo. “Chianti Waste-less” è un innovativo progetto che prevede un sistema di azioni integrate per la riduzione dei rifiuti nei quattro Comuni del Chianti fiorentino – Barberino Val d’Elsa, Greve in Chianti, San Casciano e Tavarnelle – cofinanziato da Comunità Europea e  Provincia di Firenze.

ISTRUZIONI. Tra le azioni da mettere in pratica ci sono la promozione di un sano stile di vita dei cittadini, l’applicazione di un marchio “waste-less” per uffici, negozi, bar e ristoranti, agriturismi, bed&breakfast e hotel, mense scolastiche, sagre ed eventi locali; la diffusione degli ‘acquisti verdi’ nei Comuni coinvolti; il riutilizzo degli imballaggi terziari e la realizzazione di centri di recupero/mercati dell’usato. E ancora: la revisione delle modalità di raccolta e dei sistemi di contabilizza­zione, tariffazione e regolamenta­zione dei rifiuti, la promozione dell’utilizzo e della commercializzazione di materiali riciclati.

PROVINCE VERDI. “Vogliamo diventare una delle Province più verdi d’Italia e in questo senso ‘Chianti Waste-less’ non è un progetto a sé stante – commenta l’assessore provinciale Renzo Crescioli – ma rientra in una più ampia programmazione che portiamo avanti da moltissimo tempo. Abbiamo a cuore il futuro di questa terra e crediamo fermamente di dover garantire un territorio sano e salubre alle future generazioni”.

Ultime notizie

Il testo ufficiale del nuovo Dpcm Draghi (pdf): quando entra in vigore

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: pubblicato sul sito del governo il testo ufficiale in pdf del nuovo Dpcm del governo Draghi, in attesa dell'arrivo in Gazzetta. Ecco quando entra in vigore e quando scade

In zona arancione si va a scuola o no: quando sono aperte le superiori

Scuole superiori aperte o chiuse? Ecco quando si va a scuola in zona arancione, le regole del nuovo Dpcm

Fiorentina, al Franchi arriva la Roma

Verrà ricordato Davide Astori. Possibile il rientro di Amrabat a centrocampo: le probabili formazioni di Fiorentina - Roma

Covid Toscana, casi di nuovo sopra quota mille: i dati del 2 marzo

In 24 ore si contano 1.058 nuovi casi di Covid in Toscana, preoccupanti i dati dei ricoveri in ospedale, oltre 1.100. Oggi si registrano 13 morti