venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Rifiuti in fiamme nella notte...

Rifiuti in fiamme nella notte a Prato

Ieri sera intorno alle 22 è divampato un incendio nella società Asm di Prato che si occupa della raccolta e del trattamento dei rifiuti urbani. I Vigili del Fuoco hanno escluso la presenza di sostanze tossiche nell'aria.

-

 

Ieri sera intorno alle 22 è divampato un incendio nella società Asm di Prato che si occupa della raccolta e del trattamento dei rifiuti urbani. I Vigili del Fuoco hanno escluso  la presenza di sostanze tossiche nell’aria.
 

INCENDIO. A prendere fuoco è stato un deposito di stoccaggio, di proprietà della Asm di Prato, del combustibile che si ottiene dalla lavorazione dei rifiuti (CDR) e che è raccolto in blocchi cilindrici chiamati “ecoballe”.

CDR. Il CDR, Combustibile Derivato dai Rifiuti, è un combustibile solido triturato secco ottenuto, come si è già detto, dal trattamento dei rifiuti solidi urbani e stoccato nelle ecoballe.

ASM. La società Asm di Prato proprietaria del deposito che ieri notte ha preso fuoco, è partecipata del Comune e si occupa, appunto, di raccolta e trattamento dei rifiuti.

L’ALLARME. A dare l’allarme è stato un operatore della ditta che gestisce l’impianto, che ha notato le fiamme ed ha chiamato immediatamente i Vigili del Fuoco.

VIGILI DEL FUOCO. Al loro arrivo, i pompieri, hanno messo in sicurezza circa 60 tonnellate di cdr che erano presenti nel deposito incendiato ed hanno escluso anche la presenza di sostanze tossiche nell’aria.

Notizia precedenteVargas non è sul mercato
Notizia successivaDanza? No, è karate

Ultime notizie

Quando riapriranno le palestre nel 2021: il nuovo Dpcm e la riapertura

Il protocollo di sicurezza da seguire quando riapriranno le palestre è pronto, ma anche con il nuovo Dpcm di marzo non ci sarà la riapertura in zona gialla e arancione. A rischio l'ipotesi sulle lezioni individuali

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Osservate speciali Pistoia e Siena. Il colore della Toscana prossima settimana sembra probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo si riaffaccia il rischio di passare da zona arancione a rossa

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi