martedì, 28 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaRistori per l'alluvione in Toscana,...

Ristori per l’alluvione in Toscana, servono nuove risorse

I ristori per l'alluvione in Toscana finora arrivati (5 milioni) non sono sufficienti. La Regione Toscana si aspetta passi dal governo

-

- Pubblicità -

Sui ristori per l’alluvione in Toscana si registrano già le prime polemiche. I danni superano il mezzo miliardo di euro e la Regione ha già anticipato diversi milioni per far fronte all’emergenza. Da Roma al momento sono arrivati 5 milioni, già terminati per i lavori urgenti. Ecco dunque che ne servono di più, si stima almeno 300 milioni per poter ripartire.

Ristori per l’alluvione in Toscana: i numeri dei danni

Sui ristori per l’alluvione in Toscana è necessario capire i numeri che ha provocato il tremendo giorno del 2 novembre (con appendici anche in quelli successivi). Intanto l’area più colpita è quella che va dalla provincia di Prato a quella di Firenze con Campi Bisenzio particolarmente colpita, anche se pure la provincia di Pistoia ha avuto numerosi problemi. Ad ora, tra famiglie e imprese, risultano 44mila danneggiati. Si parla di circa 35mila famiglie, il resto sono aziende. Nei poteri di Giani come commissario all’emergenza c’è quello di devolvere fino a 5mila euro a famiglia e 20mila ad azienda. Logico che i numeri non tornino.

- Pubblicità -

Quanto ha già speso la Toscana

Servono più ristori per l’alluvione in Toscana. I cinque milioni sono già finiti. Come sono stati spesi? Per liberare le strade da acqua e fango, per le opere urgenti come il restauro degli argini. Si stima che la Regione abbia già speso 50 milioni, dieci volte tanto quanto gli è arrivato. “Chiederò i soldi per i primi indennizzi al ministro Musumeci e al capo della protezione civile Curcio”, dice il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. L’occasione ci sarà già oggi visto che è in programma un incontro tra i tre. La Regione si aspetta qualche mossa in più da parte del governo per non lasciare a terra un popolo che ha vissuto giorni davvero complessi.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -