lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaRoberta Ragusa, il caso torna...

Roberta Ragusa, il caso torna in tv

Dopo che sono ripartite le ricerche della donna scomparsa, la vicenda torna ora anche in televisione. Stamattina se ne è parlato su Canale 5, venerdì sarà la volta di ''Quarto Grado''. Proprio come chiesto da chi la sta cercando.

-

 

Il caso di Roberta Ragusa torna a farsi sentire (e vedere) in televisione.

LE RICERCHE. Le ricerche della donna scomparsa dalla sua casa nella notte fra il 13 e il 14 gennaio scorsi potrebbero essere in un momento decisivo, dopo che nei giorni scorsi sono ripartite proprio intorno alla casa in cui Roberta abitava con il marito, con l’ausilio delle unità cinofile.

IN TELEVISIONE. E proprio in concomitanza con le ricerche anche in televisione si torna a parlare di un caso iniziato più di sette mesi fa e diventato sempre più un mistero, che al momento non ha ancora una risposta. Questa mattina la vicenda è stata affrontata su Canale 5, nel corso di Mattino Cinque, e venerdì 7 settembre se ne dovrebbe parlare ampiamente a “Quarto Grado”, la trasmissione di prima serata di Rete 4 che già in passato si era occupata della questione.

L’APPELLO. Proprio come avevano chiesto, attraverso i social network, coloro che stanno disperatamente cercando la donna. Che avevano anche lanciato, attraverso la pagina Facebook “Troviamo Roberta Ragusa”, una sorta di appello: “Il 7 settembre ritornerà la trasmissione televisiva ‘Quarto Grado’. Affinchè si continui a parlare di Roberta, inviamo tutti una mail all’indirizzo ‘[email protected]’ con il seguente messaggio ‘VOGLIAMO LA VERITA’ SU ROBERTA RAGUSA’! Siamo in tantissimi….basterebbe che la metà di noi lo facesse. Inviate e condividete il messaggio sulle vostre bacheche”. E sono stati ascoltati.

L’ATTESA. Da una parte, dunque, la televisione torna a occuparsi della vicenda. Dall’altra le indagini vanno avanti. E sempre più persone sperano di avere una risposta il prima possibile.

Leggi anche: Cani al lavoro per trovare Roberta Ragusa. Svolta in vista?Ora il web fa sul serio. ”Mobilitiamoci così”

Ultime notizie