lunedì, 21 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Roberta Ragusa, il web sempre...

Roberta Ragusa, il web sempre più agguerrito: ”Dobbiamo trovarla”

Non si arrende il popolo di internet sulla vicenda della donna scomparsa da oltre dieci mesi. Migliaia le persone riunite sui social network con l'obiettivo di arrivare alla verità. E nessuno ha intenzione di arrendersi.

-

“Dobbiamo trovarla”. “Non ci arrendiamo”. “Fino alla fine”. E così via. Non vuole saperne di arrendersi il popolo del web sulla vicenda di Roberta Ragusa, la donna scomparsa dalla sua casa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio scorsi.

DIECI MESI DOPO. Sono trascorsi più di dieci mesi ormai dal giorno di quella misteriosa scomparsa, e la verità ancora non è stata trovata. Nonostante le indagini, nonostante le ricerche che si sono ripetute sul territorio, vicino alla casa in cui abitava la donna. E ora – sottolinea il web, le migliaia e migliaia di persone che si sono riunite su Facebook nel nome di Roberta Ragusa – si va verso un momento delicato: tra poco sarà Natale (il primo Natale senza la loro mamma per i figli della donna), e a gennaio, se prima non ci sarà la tanto attesa svolta sul caso, sarà trascorso un anno dalla scomparsa di Roberta. Un anniversario triste, tristissimo.

L’ATTESA. Tra coloro che stanno disperatamente cercando la donna scomparsa continua la speranza di non dover arrivare fino a que momento, ma che prima di allora possa essere fatta luce sul caso, si possa arrivare alla verità, qualunque essa sia. Intanto, però, il popolo del web non vuole saperne di arrendersi.

LA “MISSIONE”. Tra chi sta cercando Roberta trapelano ormai stanchezza, rabbia e disillusione, ma non basta questo a fermare un gruppo di persone che – attraverso la rete – ha ormai fissato senza dubbi la sua missione: trovare Roberta, trovare la verità. Nessuno, infatti, vuole arrendersi allo stato di incertezza in cui versa la vicenda, nessuno vuole che il caso di Roberta si trasformi in uno di quei casi irrisolti che ancora non hanno colpevoli nè spiegazioni.

IL POPOLO DEL WEB. Insomma, il popolo del web continua a combattere. Attraverso iniziative, idee, proposte e appelli. Appelli come quelli rivolti ai media nazionali, alle trasmissioni televisive più seguite perché continuino a parlare di Roberta. Trasmissioni che vengono costentemente seguite nella speranza che trapeli finalmente un particolare, una novità, un elemento in grado di imprimere finalmente una svolta alle indagini. Intanto si continua ad attendere. Un’attesa lunga e difficile. Ma nessuno – ripetono loro attraverso internet – vuole arrendersi. E sembra proprio che non lo faranno.

Ultime notizie

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene. La recensione

Un libro originale, insolito e divertentissimo che vi catapulterà nelle prime fasi della Preistoria, facendovi immergere completamente nelle vicende di una famiglia primordiale

Ristorante Le Lune di Firenze: piatti nel vivaio e un menù “agricolo”

Sulla via che porta a Fiesole c'è un ristorante-vivaio che porta in tavola i prodotti locali. Specializzato nella produzione di olio, carne biologica Chianina IGP, tartufo bianco e cacciagione

Le sculture di Kevin Francis Gray al Museo Bardini di Firenze

Prosegue il progetto di promozione dell'arte contemporanea a Firenze con la mostra di Gray allestita nelle sale del Museo Bardini

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza al 45,89% alle ore 23 di domenica

I dati sull'affluenza alle urne di domenica 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana. Oggi seconda giornata di voto