“Al momento il comune di Rufina raggiunge il 52% di raccolta differenziata. Un risultato eccezionale che supera tutti gli altri comuni dell’area”. Con queste parole il sindaco di Rufina, Stefano Gamberi, ha presentato, questa mattina, i successi della raccolta porta a porta, introdotta nel 2007 nel quartiere dei Piani e che ha coinvolto oltre 2000 persone (826 famiglie) e 67 attività commerciali. Il punto della situazione è stato fatto in occasione della presentazione, a Palazzo Medici, della guida “Cosa fa il mio Comune”, una raccolta di domande e risposte sulle buone pratiche per gestire il problema dei rifiuti, realizzato dal comune di Rufina in collaborazione con la provincia di Firenze. Questa guida pratica verrà distribuita a tutte le famiglie residente nel Comune. “L’urgenza di affrontare il problema dei rifiuti – ha detto l’assessore all’ambiente Luigi Nigi – è di una tale evidenza che non è necessario sottolineare l’allarme. Noi, come amministrazione provinciale, abbiamo scelto la strategia delle risposte. Più che una campagna di sensibilizzazione proponiamo un metodo, attrezziamo i comportamenti utili: differenziare, riutilizzare, riciclare e infine bruciare con impianti capaci di trasformare un problema in una risorsa: rifiuti in cambio di energia”.

“Da alcuni anni – ha dichiarato Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana – la nostra associazione ha deciso di puntare l’obiettivo sulla qualità della gestione integrata dei rifiuti, misurando cioè anche aspetti quali la riduzione della produzione dei rifiuti stessi, la percentuale destinata al recupero di materia, la sicurezza dello smaltimento e l’efficacia generale del servizio”. I buoni risultati della raccolta differenziata nel comune di Rufina sono stati premiati. Come sottolinea il sindaco Gamberi, “Rufina ha anche il merito di essersi aggiudicato il premio per il centro Italia per il miglior eco-acquisto, infatti, nell’ambito dell’organizzazione della raccolta differenziata ha istituito una serie di isole ecologiche realizzate con prodotti a marchio Plastica Seconda Vita”. Nella top ten dei comuni over 10mila dell’Italia centrale compaiono anche tre comuni della provincia di Firenze: Scandicci (4°), Sesto Fiorentino e Calenzano (8° e 9°). Una classifica a parte è dedicata ai comuni under 10.000: tra i migliori piccoli comuni del centro Italia si trova, primo per la provincia di Firenze ma anche per l’intera Toscana, il comune di Rufina (13°), seguito da Tavarnelle Val di Pesa.