giovedì, 8 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Sas, addio entro l'anno

Sas, addio entro l’anno

Entro la fine dell'anno scomparirà la Sas spa, la società servizi alla strada. Lo ha deciso ieri pomeriggio la giunta comunale, su proposta dell’assessore alle società partecipate Angelo Falchetti. Alcune attività potranno passare ad Ataf.

-

Sas spa, addio entro l’anno: la società servizi alla strada presto non ci sarà più. Lo ha deciso ieri pomeriggio la giunta su proposta dell’assessore alle partecipate Angelo Falchetti. “Ho illustrato al sindaco e agli altri assessori – spiega Falchetti – l’attuale sistema di gestione dei servizi alla strada, alla mobilità e del trasporto pubblico locale, che sono svolti da quattro società partecipate dall’amministrazione comunale tra le quali, appunto, la Sas”.

“Il sistema – ha aggiunto l’assessore – presenta un frazionamento delle competenze e diseconomie gestionali. La Sas è una di quelle società che ha bisogno di ottimizzare i costi di gestione visto che svolge una pluralità di servizi anche non omogenei tra di loro, prevalentemente rivolti alla sosta, alla strada e al controllo della mobilità. Abbiamo incaricato gli uffici competenti di mettere a punto una proposta operativa da attuarsi entro quest’anno”.

“Una proposta – sottolinea Falchetti – che garantirà anzitutto la salvaguardia dei posti di lavoro dei dipendenti. Alcune attività sono affini ad Ataf e potranno essere affidate a quest’ultima. Altre potrebbero tornare nella diretta gestione dell’amministrazione comunale”. “Razionalizzare, dunque – ha commentato – per ottenere una migliore funzionalità organizzativa e, soprattutto, servizi più efficienti“.

Nella giunta di ieri pomeriggio, infine, l’assessore Falchetti è intervenuto sulla situazione di Firenze Parcheggi. “Una società – ha rilevato l’assessore – sul cui bilancio pesa l’oneroso contratto di gestione con ‘Firenze Mobilità’. Il complesso insieme degli accordi relativi al project Firenze Mobilità sta ribaltando sulla pubblica amministrazione il rischio di impresa. Da qui la nostra volontà di verificare attentamente e dettagliatamente tutti i rapporti con ‘Firenze Mobilità’”.

Ultime notizie

Quando si può togliere la mascherina all’aperto senza rischiare la multa

Mentre si attende il nuovo dpcm, il decreto legge Covid introduce da subito l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto: ma quando si può stare senza? E come comportarsi se si corre e si va in bici? Vanno messa anche in casa?

Obbligo mascherina in Toscana: quando è obbligatoria all’aperto e al chiuso

All'aperto, al chiuso, la distanza da mantenere: quando la mascherina è obbligatoria in Toscana e come funziona l'obbligo

Dpcm ottobre 2020 e testo del nuovo decreto in Gazzetta ufficiale (pdf)

Mascherina obbligatoria all'aperto da subito, in attesa del dpcm di ottobre: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo definitivo del nuovo decreto legge Covid

Quarantena e rientro in Italia: per quali Paesi è obbligatoria. E il tampone?

Dalla Romania alla Croazia, passando dall'Albania alla Francia: per chi è obbligatorio l'isolamento fiduciario o il tampone, una volta entrato o tornato in Italia