giovedì, 20 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaSchmidt candidato sindaco per il...

Schmidt candidato sindaco per il centrodestra, continuano le suggestioni

Continuano le voci insistenti su Eike Schmidt candidato sindaco per il centrodestra, ecco cosa risponde il diretto interessato

-

- Pubblicità -

Continuano le suggestioni che indicano in Eike Schmidt come potenziale candidato sindaco a Firenze per il centrodestra. Il braccio destro di Giorgia Meloni, Giovanni Donzelli, continua a ripetere di non confermare né smentire, anche se all’evento dello scorso 23 settembre al Tuscany Hall, ha ripetuto più di una volta le sue qualità da direttore. Dall’altra parte Schmidt, inseguito dai cronisti, cerca di dribblare le domande.

Schmidt candidato sindaco? Cosa ha detto il direttore degli Uffizi

Alla domanda se potesse sciogliere le riserve per il ruolo di candidato sindaco, Schmidt ha risposto di volersi dedicare “24 ore al giorno agli Uffizi. Le amministrative saranno nel corso dell’estate 2024, quindi è troppo presto per pensare alle elezioni per chiunque e per me di sicuro”. Ancora una volta il direttore degli Uffizi prende tempo, anche cercando di capire quale potrà essere il suo futuro. C’è chi parla di un incarico a Napoli, chi invece lo vede a Roma o addirittura fuori dall’Italia. E non è escluso che alla fine, con un incarico speciale, possa rimanere a Firenze per completare quei progetti che gli sono tanto a cuore. Come il Corridoio Vasariano. Di certo i rapporti col sindaco Dario Nardella sono sempre più freddi ed è per questo che il centrodestra ci sta provando, attratto dall’idea di mettere in campo un nome forte.

- Pubblicità -

Le polemiche sull’evento legato all’ex Nar

Al di là della questione Schmidt come candidato sindaco per il centrodestra, in questi giorni sta tenendo banco anche il tema della conferenza agli Uffizi in cui avrebbe dovuto partecipare come relatore l’ex terrorista dei Nar Egidio Giuliani. Ci sono state numerose polemiche e Schmidt, dalla Cina, ha cancellato l’evento. “La conferenza era in un programma tra Università e Ministero di Grazia e giustizia, gli Uffizi non c’entrano niente. Ho fermato la cosa e credo sia stata la scelta giusta”. Dopo poco arriva la nota dell’Università di Firenze, che di fatto smentisce Schmidt e alza ancor più i toni: “Si ribadisce che l’ateneo fiorentino non ha avuto alcun ruolo nell’organizzazione della conferenza, iniziativa dei soli Uffizi”, viene spiegato.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -