martedì, 28 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSciopero Ataf e corteo in...

Sciopero Ataf e corteo in centro. Venerdì da ingorgo

Sciopero degli autobus di 24 ore e, al mattino, corteo degli studenti. L’appello del Comune ''Usare l’auto solo se necessario''

-

Gli autobus si fermano, con l’alto rischio di mandare in collasso il traffico di Firenze. Oggi, venerdì 2 ottobre, le Rsu di Ataf insieme a Filt-Cgil, Uil Trasporti e Faisa Cisal hanno indetto uno sciopero dei bus di 24 ore: le corse saranno garantite sole dalle 6 alle 9, poi nella fascia centrale della giornata (dalle 12 alle 15). Per quanto riguarda Linea, gli autisti incroceranno le braccia dalle 17 alle 21. La tramvia invece sarà regolarmente in funzione, attivi anche i treni.

Sciopero Ataf, perché

I sindacati denunciano le pessime condizioni di lavoro degli autisti, il cattivo funzionamento del servizio e manifestano i loro dubbi sul futuro delle aziende in vista della gara regionale del trasporto pubblico locale, che affiderà i bus toscani a un unico soggetto.

Ai disagi causati dalla mobilitazione dei trasporti si uniscono anche quelli previsti, in mattinata, per il corteo degli studenti con concentramento in piazza San Marco alle ore 9. Una manifestazione che si snoderà poi nel centro cittadino, toccando anche alcuni punti nevralgici della viabilità: via Cavour, piazza Duomo, via dei Cerretani, piazza Santa Maria Novella, via della Scala, via degli Orti Oricellari, Borgo Ognissanti e piazza Ognissanti.

Palazzo Vecchio: “Limite l'uso dell'auto”

Dal Comune arriva un appello,  l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti invita i cittadini a limitare l’utilizzo dell’auto per gli spostamenti necessari. “Sarà una giornata difficile per la mobilità cittadina – dice – Per questo invito i fiorentini a prendere l’auto solo se indispensabile e a privilegiare il servizio ferroviario che funzionerà regolarmente per gli spostamenti cittadini”.

Ultime notizie