giovedì, 6 Agosto 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Sciopero dei distributori contro il...

Sciopero dei distributori contro il caro-benzina

Caro-benzina, anche i gestori dei distributori protestano. E chiudono gli impianti a ridosso del secondo finesettimana di esodo estivo.

-

 

Caro-benzina, anche i gestori dei distributori protestano. E chiudono gli impianti a ridosso del secondo finesettimana di esodo estivo.

SCIOPERO. Lo sciopero è stato indetto dai gestori Eni di Firenze e provincia. “Si continua a sostenere che il caro benzina è tutta colpa del gestore – si legge in una nota di Confesercenti Firenze – ma pochi sanno che il margine del gestore è di poco superiore al 2% lordo di quanto si paga un litro di carburante. Poi c’è da togliere tutte le spese che l’impresa commerciale sostiene, poco o nulla si dice di quanto va allo Stato sotto forma di accise e iva, ( circa il 70% del costo di un litro di prodotto), il restante 28% è destinato alle società petrolifere”.

DOVE E QUANDO. Gli impianti Eni di Firenze e provincia resteranno chiusi dalle 13.00 di giovedì 14 luglio alle 07.00 di venerdì 15, proprio a ridosso del secondo weekend di esodo estivo verso le località di vacanza.

PERCHE’. Oltre a un’iniziativa di sensibilizzazione nei confronti degli utenti, lo sciopero di giovedì notte è anche contro “le scelte dell’azienda volte a discriminare i propri gestori – prosegue la nota – i quali, nello stesso bacino di utenza e nello stesso segmento distributivo, si vedono consigliare prezzi diversi per la vendita al pubblico; contro i messaggi pubblicitari sulla rete distributiva, (spesso ingannevoli) riguardanti presunti ‘sconti’ praticati ai consumatori durante l’orario di chiusura degli impianti; contro il mancato rispetto degli accordi sindacali sottoscritti con l’Azienda; contro la volontà dell’Eni di applicare la clausola di recesso anticipata a titolo oneroso nei confronti delle singole gestioni che non avessero raggiunto, entro particolari soglie, gli obiettivi prefissati, nonostante le rappresentanze sindacali abbiano dimostrato e formalizzato l’inapplicabilità di tale parte contrattuale”.

Ultime notizie

Coronavirus, 17 nuovi casi in Toscana. Sale il numero dei ricoverati

Sono 17 i nuovi casi, maggior aumento giornaliero degli ultimi due mesi: dati e notizie di oggi, 6 agosto, sul coronavirus in Toscana

Viaggiare in auto, nuovo decreto: in quanti si può andare in macchina?

Si può essere in tre nell'abitacolo? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole anti-Covid dopo l'ultimo dpcm

Bonus computer 2020: ok dell’Ue al voucher da 500 euro per l’acquisto di un pc

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer

Coronavirus in Toscana, 11 nuovi casi. Due positivi dai test negli aeroporti

Dieci nuovi casi e di nuovo un paziente in terapia intensiva: dati e notizie di oggi, 5 agosto, sul coronavirus in Toscana