mercoledì, 30 Novembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaSciopero dei taxi a Firenze:...

Sciopero dei taxi a Firenze: riprende il servizio ma la tregua è momentanea

Dopo due giorni di disagi, taxi di nuovo disponibili. Il 20 e 21 luglio però è in programma una nuova agitazione

-

- Pubblicità -

I disagi legati allo protesta dei tassisti sono terminati ma la tregua è momentanea. Dopo due giorni di code, caos, gente arrabbiata in ogni luogo della città per le vetture introvabili, da mezzanotte il servizio è ripreso a pieno ritmo. E così la stazione di Santa Maria Novella, l’aeroporto, Careggi sono tornati alla situazione normale. Si tratta però solo di una illusione perché il 20 e 21 luglio 2022 è in programma un nuovo sciopero dei taxi, anche a Firenze.

Sciopero dei taxi a Firenze: non è finita

Il motivo dello sciopero dei taxi a Firenze e in generale in tutta Italia riguarda l’articolo 10 del Ddl concorrenza, che affronta il tema della liberalizzazione del settore. I tassisti chiedono lo stralcio di questo articolo. Fonti di Governo parlavano di una possibilità di rivedere l’articolo 10 ma in realtà l’accordo non è stato trovato anche perché siamo nel bel mezzo di una crisi di governo con le dimissioni del premier Mario Draghi, poi respinte.

- Pubblicità -

Ad oggi, resta fissato lo sciopero per i giorni 20 e 21 luglio che riguarda anche Firenze. “Rimarremo vigili sugli sviluppi dell’attività parlamentare, con particolare riferimento al Ddl Concorrenza. Pertanto sospendiamo il presidio presso Palazzo Chigi”, hanno dichiarato Ugl Taxi, Usb Taxi, Federtaxi Cisal, Unica Cgil, Uti, Fit Cisl, Tam, Claai, Satam, Or.sa Taxi, Fast Confsal Taxi, Uritaxi, Unimpresa, Ati Taxi, Associazioni Tutela Legale Taxi, Silvio.

L’interlocuzione con Federico Gianassi

Negli ultimi due giorni una delegazione di tassisti fiorentini è stata ricevuta dall’assessore alle attività produttive Federico Gianassi che ha ascoltato le preoccupazioni espresse dalle categorie circa il rischio di deregolamentazione del settore. L’assessore, nelle ultime ore e con lo sciopero dei taxi a Firenze, aveva chiesto di garantire il pieno e regolare svolgimento del servizio nell’interesse di tutta l’utenza e non solo di quella più debole. I taxi hanno risposto positivamente e infatti oggi riprenderà il servizio.

Cosa accadrà il 20 e 21 luglio: nuovo sciopero a Firenze

- Pubblicità -

Per turisti, lavoratori, cittadini il 20 e 21 luglio saranno allora altre due giornate di passione. È in programma infatti lo sciopero nazionale dei taxi a Firenze e in tutta Italia: se negli ultimi giorni c’erano state assemblee spontanee che avevano portato di fatto a interrompere il servizio, il 20 e 21 luglio l’agitazione sarà “ufficiale” e quindi assisteremo ad un nuovo blocco. Da Santa Maria Novella all’aeroporto, le criticità saranno tante.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -