lunedì, 8 Agosto 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaSe l'auto intralcia il bus...

Se l’auto intralcia il bus Ataf chiede i danni

Continua la campagna di Ataf contro i veicoli che, non rispettando il codice della strada, intralciano o impediscono la regolare circolazione degli autobus.

-

Pubblicità

Ogni giorno, gli autisti dei bus cittadini cono costretti a soste, deviazioni e ritardi a causa dei tantissimi furgoni parcheggiati in maniera selvaggia lungo le vie del centro storico e non.

TANTE LE FOTO A TESTIMONIANZA. Un fenomeno testimoniato da una miriade di episodi e di foto. Le immagini fotografano mezzi parcheggiati lungo le corsie preferenziali e davanti alle paline delle fermate, in alcuni casi in punti in cui la carreggiata è già particolarmente stretta.

Pubblicità

IL COMMENTO DI BONACCORSI. “Anche Ataf è un’azienda di servizi, per di più di servizi particolari come quello di trasporto persone – spiega il presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi – chiediamo rispetto per i nostri passeggeri e per i nostri autisti; non sarà più tollerata alcuna sosta selvaggia sulle nostre fermate o transito sulle corsie preferenziali”.

MEGA INGORGO MARTEDI’ SCORSO. Martedì scorso, Ataf ha annunciato l’intenzione di richiedere il risarcimento danni agli automobilisti responsabili degli intralci alla circolazione, partendo da due veicoli che, il 9 settembre, avevano bloccato la linea 18 dalle ore 6.45 alle ore 8.

Pubblicità

Adesso, visti gli ulteriori casi che si stanno verificando, Ataf ha deciso di intraprendere ulteriori iniziative analoghe, agendo nei confronti di tutti quei furgoni e camion che, quotidianamente, intralciano il passaggio dei bus.

Le accuse che Ataf intende muovere contro i trasgressori sono di interruzione di un servizio pubblico e blocco stradale.

Pubblicità

Ultime notizie