venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSegregata in casa e violentata....

Segregata in casa e violentata. Dopo la festa di Capodanno, l’inferno

Pugni, schiaffi, violenze ripetute. E’ l’inferno subito da una donna, italiana, che ha sporto denuncia alla polizia ferroviaria della Toscana. La donna aveva trascorso la serata di capodanno con un amico, poi con un pretesto l’uomo l’ha attirata a casa sua e sono cominciate le violenze.

-

Pugni, schiaffi, violenze ripetute. E’ l’inferno subito da una donna, italiana, che ha sporto denuncia alla polizia ferroviaria della Toscana. La donna aveva trascorso la serata di capodanno con un amico, poi con un pretesto l’uomo l’ha attirata a casa sua e sono cominciate le violenze.

LA VICENDA. Gli abusi sarebbero avvenuti nel Fiorentino. Secondo la ricostruzione fornita dalla vittima, i due, che si conoscono da tempo, avrebbero trascorso la serata dal 31 dicembre a casa di amici. Al momento di tornare a casa l’uomo era ubriaco e l’ha attirata in casa con una scusa. Qui l’ha tenuta segregata, presa a schiaffi e pugni e violentata ripetutamente.
La Polfer ha sottoposto a fermo un marocchino di 34 anni.

Ultime notizie